Formula 1, altro stravolgimento: “Ecco subito 50 milioni”

Lotta di potere che fa sognare la Formula1, in arrivo 50 milioni freschi freschi da parte di uno sponsor inaspettato

Formula 1 termocoperte
Partenza Formula 1 (Foto ANSA)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Negli ultimi anni la Formula1 sembra stia trovando sempre di più il gradimento del pubblico e quindi, inevitabilmente, anche le richieste agli sponsor partecipanti cominciano ad aumentare. Un modello televisivo da emulare e che per il futuro continua a promettere spettacolo con visibilità ed introiti sempre maggiori, queste le motivazioni alla base delle richieste raddoppiate per la partecipazione come Globale Partner di Emirates che ha subito un brutto colpo anche dalla concorrenza.

F1 rialza, Emirates contratta e Qatar Airways chiude, gioco di potere che porta 50 milioni nelle casse della federazione

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Qatar Airways (@qatarairways)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>America;s Cup, Oracle vs Emirates: il programma della finale

È stato un gioco di ruoli che alla fine ha visto prevalere Qatar Airways che, sborsando i 50 milioni di dollari richiesti dalla federazione, si è accaparrarsi il diritto di partecipare come futuro Global Partner di Formula1 a partire dal 2023. Questa la notizia riportata da Sportbusiness che fa esultare i partecipanti.

Il tira e molla era iniziato con Emirates dopo la naturale scadenza dell’ultimo accordo da 25 milioni tra la compagnia aerea di Dubai e la Formula1. A seguito del forte incremento di spettatori, tuttavia, tale richiesta è stata raddoppiata scaturendo il disappunto del vecchio Global Partener che, intento a trattare al ribasso, si è fatto poi superare dalla concorrenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>Coppa d;Asia 2019: il Giappone vola in finale, steso l;Iran 3-0!

Bel colpo per Qatar Airways e per tutta la formula uno che vedrà staccato un assegno al doppio delle cifre incassate negli ultimi 10 anni. Una dimostrazione che il lavoro svolto dalla Fia nell’ultimo periodo ata funzionando benissimo e per il futuro si respira un aria di ottimismo sempre crescente. Noi tutti speriamo che sia sempre così, ed una delle chiavi per ottenere questo risultato sarà proprio quella di mantenere viva la competizione tra scuderie, un obiettivo sul quale la federazione lavora molto e chissa che, dopo le prime indiscrezioni venute fuori, non possa essere raggiunto già in questo 2023.