Home Formula 1 Formula 1, Briatore: “Arrivabene via? Quando non si vince, si cambia”

Formula 1, Briatore: “Arrivabene via? Quando non si vince, si cambia”

CONDIVIDI

flavio briatore f1 formula1

Formula 1, Briatore commenta l’addio di Arrivabene alla Ferrari.

E’ di oggi la notizia della sostituzione di Maurizio Arrivabene con Mattia Binotto nel ruolo di team principal della Ferrari. Non una grande sorpresa, visto che da tempo circolava l’ipotesi inerente questo avvicendamento. Già l’ex presidente Sergio Marchionne ci aveva pensato.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport >> CLICCA QUI

Flavio Briatore, uno che di Formula 1 se ne intende e che ha frequentato a lungo il paddock, ha detto la propria opinione sull’argomento. L’ex dirigente di Benetton e Renault ha così parlato ai microfoni di Adnkronos: “Quest’anno la Ferrari aveva le carte in regola per vincere il mondiale e non l’ha fatto. Quando non si vince le cose devono cambiare. E immagino che chi guida la scuderia di Maranello abbia pensato in questo modo. Binotto ha fatto un lavoro eccellente da direttore tecnico. La Ferrari aveva una macchina ottima, velocissima e con una gestione diversa dei piloti poteva portare il mondiale a casa. Vedremo che lavoro farà, di certo non credo che potrà avere il doppio ruolo team principal e dt, quindi bisognerà vedere anche chi lo sostituirà alla parte tecnica“.

L’imprenditore italiano è convinto che la scelta della Ferrari sia stata oculata. Era necessario cambiare, visto che la gestione Arrivabene non ha portato i risultati sperati. Binotto è una persona assolutamente competente sotto il profilo tecnico e può fare bene anche a livello gestionale. Briatore è convinto che la scuderia di Maranello avrebbe potuto vincere il titolo di F1 nel 2018, però alcune scelte errate non glielo hanno consentito. Ci sono stati pure degli errori da parte di Sebastian Vettel, bisogna ricordarlo. Ma ormai è tardi per i rimpianti, la Ferrari guarda avanti e sogna di trionfare nel 2019.

 

Leggi anche -> Formula 1, Vettel alla Ferrari: “Darò tutto per vincere nel 2019”

Matteo Bellan