Fifa 23, Mbappé scontento della sua valutazione: dichiarazioni folli

Fifa 23, Mbappé scontento della sua valutazione: dichiarazioni folli. Pazzesca presa di posizione del classe ’98, giudicato l’erede di Messi nel calcio moderno. 

Kylian Mbappé dichiarazioni FIFA
Kylian Mbappé (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

FIFA 23 fa discutere nel bene e nel male. Il celebre videogioco è in uscita il 30 settembre e tra gli addetti ai lavori – e ovviamente tra gli utenti – c’è molta curiosità nel vedere all’opera la nuova edizione calcistica, l’ultima con la definizione FIFA. Tuttavia, il prodotto EA Sports non è riuscito ad accontentare tutti, visto che un celebre big del pallone ha mostrato il proprio malcontento per qualche valutazione giudicata errata: è il caso di Kylian Mbappé, che con le sue recenti dichiarazioni ha decisamente sorpreso i tifosi.

L’asso francese, tra i migliori in assoluto nella nuova edizione, si è però reso protagonista di una polemica nei confronti degli sviluppatori, che secondo lui non avrebbero tenuto conto a 360° delle sue qualità, giudicandolo non particolarmente brillante nella fase difensiva.

Potrebbe interessarti anche >>> FIFA 23, videogiocatori in estasi: come ottenere gratis 17 giocatori oro

Fifa 23, Mbappé scontento: dichiarazioni folli

Kylian Mbappé dichiarazioni FIFA
Mbappè fifa (screen web)

Durante il filmato pubblicato sul canale Youtube, Mbappé non avrebbe preso benissimo il valore 36 in riferimento alla sua fase difensiva. Per il francese, classe ’98, il valore sarebbe decisamente troppo basso, forse decisivo per spiccare rispetto agli altri detentori dell’overall più alto (91) come i mostri sacri Benzema, De Bruyne, Messi e Lewandowski.

Potrebbe interessarti anche >>> FIFA 23, super offerta per PS4: prezzo mai visto, ecco come prenotarlo

“So di non essere certamente il miglior difensore del mondo ma questo valore sembra che la mia squadra difenda in 10 e non in 11. Visto che sono così scarso, durante quella fase di gara penserò a fare altro prima di rientrare in partita”. Ora si attende di capire quando e quale sarà la replica di FIFA…