Dazn rischia grosso: Codacons furioso, decisione inevitabile

Dazn rischia grosso: Codacons furioso, la Vezzali convoca riunione straordinaria. Ecco che cosa sta succedendo per i diritti tv della Serie A. 

Dazn schermo riunione codacons
Dazn schermo (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

I disservizi per le prime gare del campionato di Serie A hanno creato ulteriori malumori ai clienti del servizio di streaming, stufi delle ripetute prese in giro per i noti problemi riscontrati negli anni. Come riporta ‘open’, ora DAZN è ad un bivio e rischia seri provvedimenti. La sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali ha convocato con forza una riunione straordinaria per fare il punto della situazione. La stessa avrà luogo venerdì prossimo alle 18 alla presenzadel Ministero dello Sviluppo economico, AgCom, Lega Serie A e la stessa Dazn.

A riferire tale decisione è stata proprio la Vezzali attraverso un proprio tweet: “Riscontrato il grave e inaccettabile disagio causato agli utenti per la mancata connessione a DAZN, sto predisponendo con i miei uffici un tavolo urgente che coinvolga la Serie A, il MISE e l’Agcom, in modo da affrontare il prima possibile quanto accaduto”.

LEGGI ANCHE >>> Fifa 23, uscito il trailer: svelate tutte le novità del gioco

Dazn rischia grosso: decisione inevitabile

Secondo ‘Calcioefinanza’, gli utenti avrebbero segnalato in massa l’ennesimo disguido tecnico che all’inizio di ogni stagione persevera senza pietà. Il Codacons, ossia l’associazione dei consumatori, è decisamente furibondo e ha deciso di prendere provvedimenti che saranno concordati con le istituzioni. DAZN ha manifestato queste problematiche sin dall’inizio del proprio servizio, con interruzioni continue e una qualità davvero rivedibile. Ora le cose continuano a ripresentarsi a distanza di anni, dunque è arrivato il momento di mettere un freno a questa pubblica presa in giro.

«L’Associazione depositerà una denuncia per interruzione di pubblico servizio e truffa, vuole tutelare gli utenti e non è escluso che gli stessi avanzino uno sciopero, sospendendo il pagamento della quota mensile fino alla risoluzione definitiva dei problemi. Le denunce sono già arrivate, i clienti sono irritati per il servizio e soprattutto per i costi, elevatissimi rispetto a ciò che sta proponendo l’azienda. Più si paga più il servizio peggiora; ora attendiamo delle risposte”, conclude il comunicato indetto dal Codacons.

LEGGI ANCHE >>> Fifa 23, ritorna una big del campionato italiano: ufficiale la partnership

Intanto DAZN ha già risposto che farà in modo di risolvere quanto prima le problematiche emerse per permettere agli utenti di poter vedere le partite senza interruzioni e con una qualità di prim’ordine. Ma è ormai da 3 anni che questa scusa è stata usata senza successo…