Genoa-Inter 0-0 le pagelle e il tabellino della partita: Blessin ferma Inzaghi

Genoa-Inter, nerazzurri subito in campo per la partita che vale il 27° turno della Serie A. Le pagelle e il tabellino della partita

Genoa-Inter tabellino pagelle
Genoa-Inter (LaPresse)

Dopo la gara del Milan delle 18.45, il 27° turno si chiude con l’anticipo serale Genoa-Inter. In seguito al passo falso rossonero, i nerazzurri proveranno a riprendersi la vetta con una vittoria. In casa Inter c’è assoluto bisogno di una vittoria dopo quattro gare di fila senza vincere tra campionato e Champions; Inzaghi deve sterzare se vuole dare una svolta definitiva a questo campionato.

Passato il momento critico, ora l’Inter ha diversi turni agevoli – almeno sulla carta – in Serie A, condizione che potrebbe permettere ad Inzaghi di gestire al meglio diversi uomini chiave. Proprio in questo senso, è indicativa l’esclusione eccellente di Lautaro per consentire a Sanchez di sentirsi sempre più importante. Tornano dall’inizio Dzeko, Brozovic, Bastoni e Dumfries, per un’Inter che deve assolutamente vincere e mettere ulteriore pressione al Milan, in calo dopo i due pareggi consecutivi contro Salernitana ed Udinese.

LEGGI ANCHE >>> Il rigorista lascia la Serie A: accordo e firma! Che perdita al fantacalcio

Genoa-Inter, le pagelle e il tabellino della partita

Genoa-Inter tabellino pagelle
Simone Inzaghi (LaPresse)

Nel primo tempo il Genoa prova ad ingarbugliare l’Inter facendo pressing e bloccando le fonti di gioco; il 4-2-3-1 di Blessin si mostra come un efficace 4-5-1 in fase di non possesso, volto ad impedire il fraseggio di Brozovic, Barella e Calhanoglu. L’Inter capisce che può cambiare l’inerzia della gara in due modi: sfruttando l’ampiezza e dunque le collaborazioni sulle fasce, in particolare sulla sinistra con l’attivissimo Perisic – il più propositivo rispetto ad un Dumfries decisamente sotto tono e impreciso – e sfruttando il fraseggio tra le linee con Calhanoglu, Brozovic e Sanchez quando la distanza tra le linee di difesa e centrocampo si allarga, creando così quello spazio da attaccare – ma non sfruttato – dall’inserimento dei centrocampisti. La poca precisione e l’errata lettura dell’ultimo passaggio impediscono all’Inter di arrivare al vantaggio nei primi 45′.

Nella ripresa l’Inter aggredisce da subito il Genoa nel tentativo di sbloccarla immediatamente: al 62′ angolo per i nerazzurri e zuccata secca e precisa di D’Ambrosio che colpisce in pieno la traversa, azione che si rivelerà la più pericolosa di tutto il secondo tempo. Nonostante l’assalto, l’Inter non riesce a creare ulteriori seri pericoli ad un Genoa che si arrocca in difesa provando a ripartire in contropiede. A nulla serve la girandola dei cambi chiesta da Inzaghi e l’Inter sciupa un match-ball scudetto che può costare caro: a ”Marassi” termina 0-0 con enormi rimpianti da parte degli ospiti, mentre Blessin porta a casa un punto pesantissimo per la salvezza.

GENOA-INTER 0-0
GENOA (4-2-3-1)
: Sirigu 6; Hefti 5, Maksimovic 6 (53′ Cambiaso sv, 61 Calafiori 6), Ostigard 6, Vasquez 6; Sturaro 5,5, Badelj 6; Gudmundsson 5,5 (83′ Amiri sv), Melegoni 5, Portanova 5,5 (83′ Rovella sv); Yeboah 5 (61′ Kallon 5).
INTER (3-5-2): Handanovic 6; D’Ambrosio 6 (87′ Caicedo sv), De Vrij 6, Bastoni 6; Dumfries 5,5, Barella 6 (83′ Vecino sv), Brozovic 6,5, Calhanoglu 5,5 (73′ Vidal 6), Perisic 6,5 (83′ Dimarco sv); Dzeko 6, Sanchez 6 (73′ Lautaro 6).

ARBITRO: Chiffi (Padova)
AMMONITI: Perisic (I), Ostigard (G)

LEGGI ANCHE >>> Non solo calcio giocato: l’Inter monitora il gioiello del Genoa