Home ALTRI SPORT Nuoto Nuoto, Pellegrini polemica: è ‘guerra’ con Paltrinieri

Nuoto, Pellegrini polemica: è ‘guerra’ con Paltrinieri

CONDIVIDI
Federica Pellegrini
Federica Pellegrini (getty images) SN.eu

 

In un lampo una scintilla è in grado di scatenare un incendio. E’ quello che è accaduto, e ancora non ha asvuto fine, tra Paltrinieri e la Pellegrini, con quest’ultima che potrebbe chiamare in causa il proprio avvocato e portare la questione in tribunale.

Tutto nasce con l’assegnazione, per la quarta volta conecutiva, del Premio Castagnetti a Stefano Morini, tecnico di Paltrinieri. E’ lui il tecnico dell’anno ma la scelta non ha lasciato del tutto soddisfatta la Pellegrini, che ha pubblicato un posto in favore del proprio allenatore, Matteo Giunta: “Mi perdoneranno i diretti interessati, ma questo mio pensiero non è assolutamente fatto per un senso di antipatia nei loro confronti, ma solo per una questione di meritocrazia. Ho vinto l’unico oro che mi mancava nei 200 stile ai Mondiali di vasca corta (non faccio paragoni con gli altri ma sappiano a Windsor com’è andata) e ho vinto dopo 6 anni il mio terzo oro nei 200 stile ai Mondiali di Budapest a 29 anni!! 2 medaglie d’oro mondiali nello stesso anno con lo stesso atleta mi dispiace ma quest’anno non le ha vinte nessuno!! Mi dispiace un sacco che questo premio non vada a te Matteo che sei riuscito in quest’impresa e oltretutto hai fatto migliorare di un secondo e mezzo Luca Pizzini. Ora abbiamo la certezza di come funzionano queste votazioni!! Va bene ci sta!! Ma per me e per il tuo gruppo SEI TU L’ALLENATORE DELL’ANNO!! COMPLIMENTI MATTE!”.

Da Melbourne giunge la risposta di Paltrinieri, che in un’intervista ha dichiarato: “Quando poche ore fa ho letto lo sfogo di Federica non ci volevo credere. Le ho trovate parole poco rispettose nei confronti del Moro e di chi ha vinto con lui. Questo è un premio federale, non l’Oscar. Capisco il desiderio di sostenere gli indubbi meriti del proprio tecnico, ma non lo si deve fare screditando il lavoro degli altri. È chiaro che Federica è brava, è forte, ma ripeto, si tratta di un premio, non è niente di che, non doveva prenderla sul personale, su queste cose bisognerebbe volare alto. La bravura di un tecnico non va a discapito della bravura dell’altro, non significa che Giunta sia scarso. E poi siamo compagni di Nazionale, siamo gente che si ammazza di fatica per raggiungere obiettivi importanti, nuotiamo tutti nella stessa direzione e questo tipo di puntualizzazioni non dovrebbe esistere. Tanto meno bisognerebbe mettere in dubbio la correttezza della votazione.. Il Moro quest’anno con i suoi atleti ha vinto quattro medaglie mondiali. Punto. Ma di che cosa stiamo a parlare?”.

 

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore