Home ALTRI SPORT Tour de France 2015. Le pagelle della corsa (FOTO)

Tour de France 2015. Le pagelle della corsa (FOTO)

CONDIVIDI
(getty images)
(getty images)

NOTIZIE TOUR DE FRANCE 2015 – Queste le pagelle del Tour de France 2015 vinto da Christopher Froome per la seconda volta in carriera. Questi i voti:

Christopher Froome – Era il grande favorito per la vittoria finale ed il britannico non ha deluso. Il “keniano bianco” è riuscito a conquistare la maglia gialla sin dai Pirenei dando il colpo definitivo alla corsa che gli ha consentito di perdere nelle ultime tappe alcuni secondi dai suoi principali rivali. L’unica pecca è che negli ultimi due giorni non è riuscito ad esprimere tutto il suo potenziale. VOTO 9

(getty images)
(getty images)

Nairo Quintana – Per quanto fatto nelle ultime due tappe il colombiano si meriterebbe dieci ma la mancanza di coraggio avuta nei giorni precedenti non gli ha permesso di vincere il suo primo Tour de France in carriera. Ha pagato forse un pò di inesperienza ma l’anno prossimo sarà sicuramente il grande favorito visto che si è dimostrato il più forte scalatore del momento. VOTO 9

(getty images)
(getty images)

Alejandro Valverde – Il terzo posto è un premio alla carriera per lo spagnolo che finora non era mai riuscito a salire sul podio. Da esaltare il lavoro fatto nella penultima tappa dove si è sacrificato per Quintana mettendo a rischio anche il podio. VOTO 9.5

(getty images)
(getty images)

Vincenzo Nibali – Per quanto fatto nell’ultima settimana abbiamo ritrovato il corridore della scorsa edizione dove in salita difficilmente perdeva contatto con i migliori. Peccato per il podio sfuggito per una foratura ai piedi dell’Alpe d’Huez. Il siciliano paga la prima settimana dove non ha avuto l’aiuto della squadra perdendo molti minuti. VOTO 7.5

(getty images)
(getty images)

Alberto Contador – L’ultimo vincitore del Giro d’Italia ha cercato di fare l’accoppiata con il Tour de France ma il corridore madrileno fin da subito è sembrato non in grado di mantenere la ruota dei migliore. Come ha ammesso lui stesso al termine dell’Alpe d’Huez è arrivato molto più stanco del previsto. Ma va premiato il coraggio dello spagnolo che ha provato questa storica impresa. VOTO 10

(getty images)
(getty images)

Robert Gesink – Il suo obiettivo iniziale era entrare nei primi dieci e l’olandese non ha deluso le aspettative. Il corridore della Lotto NL – Jumbo forse con un pò più di attenzione nella prima settimana poteva entrare anche tra i primi cinque. VOTO 7

(getty images)
(getty images)

Bauke Mollema – Tour de France a due volti per il corridore olandese. Nella prima settimana era sempre tra i migliori sognando un podio che non sembrava impossibile ma il crollo avuto nella terza settimana lo ha fatto scendere al settimo posto anche se l’obiettivo minimo di entrare nei primi dieci è stato raggiunto. VOTO 6.5

(getty images)
(getty images)

Mathias Frank – Lo svizzero è stato una delle sorprese più liete del Tour de France. Grazie ad una fuga nell’ultima settimana è riuscito a rientrare nei primi dieci portando ad un risultato storico la squadra svizzera come la IAM Cycling. VOTO 7.5

(getty images)
(getty images)

Romain Bardet – L’obiettivo principale era il podio ma il francese non era nelle sue migliori condizioni nella prima settimana dove è uscito dalla classifica. Ma grazie alla sua caparbietà è riuscito a conquistare una tappa oltre che naturalmente concludere tra i primi dieci. Il prossimo anno potrebbe essere uno dei grandi favoriti per il podio. VOTO 7.5

(getty images)
(getty images)

Pierre Rolland – Anche per lui vale il discorso di Bardet. Perso troppo tempo nella prima settimana che non gli ha permesso di rimanere con i primi. Nell’ultima settimana, invece, ha confermato che nelle sue potenzialità c’è il podio del Tour de France 2015. VOTO 7

(getty images)
(getty images)

Thibaut Pinot – Il podio dello scorso anno lo aveva caricato di troppe responsabilità che non gli ha permesso nella prima settimana di esprimersi ai suoi livelli. Uscito dalla classifica finalmente abbiamo visto il Pinot dell’anno scorso. Senza grossi pressioni il prossimo anno potrebbe sognare la maglia gialla. VOTO 6.5

(getty images)
(getty images)

Peter Sagan – Si porta per la quarta volta consecutiva la maglia verde a casa ma ancora una volta non riesce a vincere una tappa al Tour de France che manca dal 2013. VOTO 7.5

(getty images)
(getty images)

Tejay Van Garderen – Nella prima settimana sognava il podio confermando di stare molto bene. Peccato per il problema avuto ad inizio dell’ultima settimana che lo ha costretto al ritiro. VOTO 6

(getty images)
(getty images)

André Greipel – Con maggiore coraggio forse poteva ottenere la maglia verde che Sagan ha conquistato andando sempre in fuga nell’ultima settimana. Bene le tre vittorie di tappa. VOTO 6.5

Fra

(getty images)
(getty images)

Francesco Spagnolo