Nuovo esonero in Italia, ore caldissime: ultimatum della società

Nuovo esonero in Italia, le prossime ore saranno decisive per la sua posizione: ultimatum della società, le ultimissime. 

Pallone Serie A esonero Liverani
Pallone Serie A (screen Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Non c’è pace per il Cagliari. Dopo l’amara retrocessione in Serie B, il club sardo sta affrontando un periodo difficile che rischia seriamente di rovinare il nuovo progetto tecnico messo in piedi nella scorsa estate. Il presidente Giulini sta rischiando davvero tanto e la posizione di Liverani è ormai appesa ad un filo. Se la vittoria casalinga contro il Perugia aveva interrotto un digiuno di otto partite senza i 3 punti, la nuova sconfitta di Palermo ha rimesso in luce le lacune esistenti che indicano come un fuoco di paglia la vittoria della scorsa settimana.

Ora il Cagliari sarà in ritiro forzato fino alla gara contro il Cosenza del prossimo 26 dicembre, termine ultimo di un’avventura che per il tecnico rischia seriamente di concludersi amaramente a Natale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Argentina-Croazia 3-0 le pagelle e il tabellino della partita

Nuovo esonero in Italia, Liverani ad un passo dall’addio

Fabio Liverani esonero
Fabio Liverani (screen Instagram)

Nereo Bonato, direttore sportivo del Cagliari, ha rilasciato queste dichiarazioni nel post partita: “La società è ovviamente delusa e insoddisfatta di quanto è accaduto sino ad oggi, riteniamo che la soluzione migliore sia il ritiro per preparare al meglio la prossima partita. Ci dobbiamo ricompattare e fare gruppo, preparare la gara nel migliore dei modi e cercare di vincerla”.

Esonero Liverani? La società farà le opportune valutazioni a tempo debito ma con lucidità. E’ chiaro che la società non è contenta e proprio per questo dobbiamo capire tante cose”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Olanda-Argentina 5-6 d.c.r le pagelle e il tabellino della partita

Stroppa, Diego Lopez, Giampaolo, Ballardini e D’Aversa: sono questi i possibili nomi dei sostituti in vista della seconda parte di stagione. Ora toccherà a Giulini decidere il da farsi.