Calciomercato Lazio, Milinkovic-Savic e il colloquio con Sarri, futuro deciso

Milinkovic-Savic a colloquio con Sarri per parlare di futuro, idee già molto chiare da parte del serbo e del suo procuratore per il futuro

Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic e Maurizio Sarri (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

La Lazio dopo uno stallo iniziale è esplosa in un tripudio di acquisti a catena, per lo più giovani di prospetto che hanno evidenziato la necessità di svecchiamento della rosa che era la più vecchia della Serie A. Dopo gli arrivi però arrivano gli addii, uno su tutti quello che tiene banco in casa biancoceleste è sicuramente quello del giocatore col maggior valore in rosa che arrivato ieri ad Auronzo di Cadore per il ritiro è pronto già da oggi al colloquio con l’allenatore per definire quello che sarà il suo futuro.

Milinkovic-Savic in accordo con il suo procuratore, niente rinnovo e futuro solo in Champions League

Milinkovic-Savic
Milinkovic-Savic (Ansa)

Per un campione del suo spessore non brillare in un palcoscenico come la Champions League è ormai un peso troppo grande da sostenere, sarà quindi proprio la massima competizione Europea un punto chiave per decidere il futuro di Milinkovic-Savic.

Potrebbe interessarti anche >>> Addio doloroso per il Milan, il campione si allontana definitivamente

Come rivelato dal Messaggero, oggi avrà luogo un primo colloquio con l’allenatore per capire davvero se il matrimonio possa continuare, niente rinnovo perché la Champions se non quest’anno Savic la vorrà giocare il prossimo, con la Lazio o con un’altra squadra.

Potrebbe interessarti anche >>> Svolta Roma! Di Marzio conferma l’affare in corso

Per cederlo è chiaro che non si accetteranno offerte sotto i 60 milioni di euro e attualmente un’offerta ufficiale non è ancora arrivata, il giocatore è disposto a restare un ultimo anno per raggiungere la Champions League con la Lazio e semmai trattare un rinnovo per giocarla, sarebbe però un All-in rischioso per Lotito che in caso di mancato arrivo tra i primi 4 vedrebbe il campione abbandonare il prossimo anno con un contratto in scadenza che ne abbasserebbe considerevolmente il prezzo.

Domani dopo il colloquio tra le parti ne sapremo forse di più, al momento l’impressione però è che la questione sia messa in stand-by ma solo a causa della mancanza di un’offerta davvero interessante.