Home Calcio Fiorentina, Montella: “Dispiace per i tifosi, volevamo la finale. É mancata la...

Fiorentina, Montella: “Dispiace per i tifosi, volevamo la finale. É mancata la malizia”

CONDIVIDI
Montella Fiorentina
Montella non arriva in finale, Fiorentina battuta dall’Atalanta

La Fiorentina saluta la Coppa Italia, Montella non raggiunge la finale. All’Olimpico, contro la Lazio, andrà l’Atalanta. Una sconfitta che ridimensiona i toscani.

Montella l’aveva detto: “Atalanta avversario peggiore da incontrare in questo momento”, infatti l’ex giallorosso esce sconfitto da Bergamo e saluta la Coppa Italia. In finale ci va l’Atalanta, con merito, grazie ad Ilicic e Gomez. Alla Fiorentina non basta Muriel. La Dea, dopo aver raggiunto il pareggio, è sembrata più in palla. La Fiorentina ha provato a fare il massimo, senza risultati. Montella avrà da lavorare da qui a fine stagione, per improntare il prossimo anno verso una rotta differente, magari con più certezze, idee e gioco.

TANTE OCCASIONI, POCHI GOL“Sì, c’è rammarico perché l’avevamo preparata bene, ma nel primo tempo abbiamo avuto qualche svista. Ci credevamo, dispiace per società e tifosi. La squadra dopo il primo gol ha perso sicurezza, è mancata un po’ di fortuna in certi momenti”.

CONDIZIONE FISICA“La squadra fisicamente l’ho trovata bene, non puoi pensare di tener testa all’Atalanta per 95 minuti. Ci è mancata la decisione nell’ultimo passaggio”.

ILICIC, RIMPIANTO VIOLA“Ilicic è andato via quando io non c’ero più, l’ultima parola spetta sempre al calciatore. Attualmente abbiamo fatto dieci allenamenti e la squadra mi piace. Siamo giovani e serve più malizia, adesso pensiamo al Sassuolo, poi col tempo programmiamo tutto”.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie sportive >> CLICCA QUI

MONTELLA CONFERMATISSIMO“Sono appena arrivato, quindi non vado via (ride). Stasera abbiamo creato tanto, dobbiamo evitare gli strappi nelle zone del campo. Concedere meno iniziativa, ma le idee di gioco ci sono. Possiamo fare grandi cose, concentriamoci sul finale di stagione per poi pensare alla prossima”.