Home Calcio Juventus – Udinese. Conte: “Qui c’è un grande gruppo”

Juventus – Udinese. Conte: “Qui c’è un grande gruppo”

CONDIVIDI

Il tecnico bianconero ha parlato al termine della vittoria contro i friulani…

(getty images)
(getty images)

Notizie Juventus – Udinese – Al termine della sfida vinta contro l’Udinese, il tecnico della JuventusAntonio Conte, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport: “Partita esaltante con una squadra che attaccava e l’altra che difendeva ed era letale nelle ripartenze. È stato uno spot per il calcio e una gara divertente. Abbiamo rischiato qualcosa, ma i ragazzi sono stati bravi a vincere un partita importantissima. Siamo riusciti a tenere bene anche fisicamente contro un’Udinese in forma nonostante avessimo giocato tre giorni fa. Oggi abbiamo allungato sulla Roma, ma non dimentichiamo che solo poche settimane fa eravamo sotto di cinque punti. È un campionato equilibrato e con diverse squadre forti che competono per lo stesso obiettivo. Pirlo? Ci auguriamo che Pirlo non si sia fatto male in maniera importante e che sia solo una botta. È un calciatore per noi importante e ci auguriamo che possa riprendersi quanto prima. Il mercato? Alla fine ho provato a giocarmi il tutto per tutto con un attaccante in più perché la differenza fra pareggio e sconfitta e minima. Avevo previsto che la gara potesse essere bloccata e per questo avevo studiato questa mossa con le tre punte. Sono stato fortunato che alla fine sia arrivata la vittoria dopo quel cambio. Si sentono sempre tante voci in questo periodo, anche nomi improbabili che mi diverto a leggere. Io ho un gruppo eccezionale e lettere a Babbo Natale non ne scrivo, come ho detto ieri in conferenza stampa. La difesa? Dopo Firenze c’è stata una sveglia, anche se avrei preferito evitare quella sconfitta. Se poi ha portato un senso di rivalsa e orgoglio nel gruppo può anche essere e va bene, ma io non ho ancora digerito quella gara. Sono tre anni che lavoriamo su questo gruppo e penso che abbiamo costruito qualcosa di importante sia sul piano del gioco sia della mentalità vincente. Tutti voglio essere ancora protagonisti, pur sapendo che non sarà facile ripetersi ancora. C’è però voglia da parte di tutti, società, giocatori e tifosi, di provarci fino in fondo“.