Atalanta al bivio su Zapata, la prossima estate sarà decisiva

Il grave infortunio di Zapata è costato caro anche all’Atalanta, adesso la sua assenza sembra aver fatto emergere l’importanza del giocatore per la squadra

Zapata
Duvan Zapata e Matteo pessina in Inter-Atalanta (Ansa)

In estate l’Atalanta dovrà decidere necessariamente sul futuro di Zapata, il colombiano era già vicino all’addio all’inizio di questa stagione, paradossalmente proprio il suo infortunio ne ha evidenziato il valore nella rosa di Gasperini, da quando sono venute meno le sue prestazione l’Atalanta ha perso molta della sua brillantezza, adesso tuttavia potrebbe essere tardi, contratto quasi in scadenza e l’interesse di un top club potrebbero significare l’addio a fine stagione.

L’Inter resta alla porta, in estate si potrebbe riproporre l’affare Zapata

Zapata
Duvan Zapata (Ansa)

Il colombiano è reduce di un infortunio agli adduttori che lo terrà fuori fino al finale di stagione, tuttavia l’interesse su di lui non sembra scemato, lo scorso anno la corte dell’Inter fu insistente ma Gasperini non diede il lasciapassare, per questa estate tuttavia le cose sembrano essere molto diverse, se l’interesse del ragazzo fosse ancora quello di raggiungere Milano la Dea dovrebbe accontentarlo necessariamente.

Potrebbe interessarti anche >>> Calciomercato Inter, partita l’offerta per il talento dell’Ajax

A giugno infatti tra l’Atalanta e Zapata resterebbe solo un vincolo contrattuale di un anno, troppo poco, il rischio è di perderlo a zero, sarebbe interesse del club quindi pensare alla cessione in caso non si trovasse subito un accordo per il rinnovo.

Potrebbe interessarti anche >>> Sorteggi di Europa League, ai quarti una bella sfida per l’Atalanta

La cosa certa è che bisognerebbe trovare un degno sostituto, Zapata comunque non è più un ragazzino ma giocatori della sua prestanza fisica e tecnica con dieci anni di meno sulla carta d’identità implicherebbero un importante investimento economico, non proprio il tipo di investimento che ha caratterizzato i mercati della Dea in questi anni, più facile pensare ad un rinnovo quindi e puntare su un giovane emergente che ne possa prendere l’eredità.