Juventus, il centrocampista a giugno torna da Allegri: il motivo della scelta

Una brutta notizia getta un piccolo velo sull’entusiasmo che ha scatenato nei tifosi della Juventus l’ultima sessione di calciomercato: riguarda Aaron Ramsey. Ecco cosa è successo

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri (Foto Getty)

La Juventus è stata la regina indiscussa della sessione invernale del calciomercato 2022. In entrata ha messo a segno tre colpi fantasmagorici.

Ha preso il gioiello più puro dell’attuale Serie A, Dusan Vlahovic prelevato dalla Fiorentina per 82 milioni lordi complessivi (più ingaggio e commissioni).

Ha speso 9 milioni per il centrale di centrocampo del Borussia Mönchengladbach, Denis  Zakaria e 7 per la grande promessa del Frosinone, il difensore Federico Gatti

—>>> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Calciomercato, i colpi più importanti: la Juventus è la regina

In parallelo la società della Famiglia Elkann ha ceduto tre calciatori che “piombavano” il bilancio del Club. Rodrigo Bentancur e Dejan Kulusevski, spediti al Tottenham Hotspur di Antonio Conte, grazie ai buoni uffici di Fabio Paratici, per 29 milioni complessivi più altri 20 da incassare in più sessioni di mercato.

Calciomercato Juventus, Ramsey torna da Allegri

Aaron Ramsey
Aaron Ramsey (Foto Getty)

E soprattutto da Torino è partito il pezzo più pesante tra i calciatori finiti fuori dai piani di Massimiliano Allegri. Parliamo di Aaron Ramsey, 31 anni lo scorso 26 dicembre, prelevato nell’estate del 2019, a parametro zero, dall’Arsenal e mai pienamente entrato nel mondo Juventus.

—>>> TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Juventus, Ramsey: “Orgoglioso di essere qui. Indosserò la 8 e darò il massimo”

Ramsey in tre stagioni in bianconero ha infilato 49 partite e segnato 5 reti. Troppo poco per un calciatore che ha un ingaggio di 7 milioni netti fino al 30 giugno 2023.

La Juventus lo ha ceduto ai Rangers Glasgow ma, contrariamente a quanto diffuso nei giorni scorsi, il gallese è approdato in Scozia con la formula del prestito secco. A rivelarlo oggi, venerdì 4 febbraio, un tweet dell’esperto di calciomercato Fabrizio Romano.

 

Va da se che l’analisi sul mercato della Juventus va letta sotto una luce diversa da quanto emerso. Gli investimenti ci sono stati, e sono corposi, ma non sono stati coperti nemmeno per il 30% dalle uscite.

Uscite che, fonte transfermarkt, ammontano a circa 98 milioni di euro a fronte di entrate di poco inferiori a 29.  Per non tacere del fatto che il 1 giugno 2022 Ramsey tornerà a disposizione di Allegri ed in parallelo a gravere sul bilancio, almeno per un altro anno, bianconero per 7 milioni di ingaggio. La qualificazione alla prossima Champions League non è più una necessità ma un obbligo vitale.