Home Calcio Capello vede la Juventus favorita per la prossima Champions League

Capello vede la Juventus favorita per la prossima Champions League

CONDIVIDI

Fabio Capello
Fabio Capello a 360° sul calcio italiano

L’ex allenatore Fabio Capello intervistato da Il Corriere dello Sport, ha detto la sua sulla Juventus e sulle altre big del calcio italiano
Ampia panoramica sul calcio italiano per Fabio Capello, che ha analizzato questa fase embrionale della stagione.
Juventus: “Se arriva de Ligt, a cui vanno aggiunti Rabiot e Ramsey già presi, vedo i bianconeri favoriti per la conquista della Champions League. Sarri può recuperare Higuain e dovrà gestire bene Cristiano Ronaldo. Dovrà fargli fare quello che faceva Hazard al Chelsea”.
Conte e Sarri: “Non sono traditori, il calcio si basa sul professionismo. Anche Mourinho aveva giurato fedeltà al Chelsea, poi è andato al Manchester United. Bisogna pensare a dare il meglio ovunque si va. Poi si verrà giudicati per i risultati e per il gioco”.
Inter-Marotta: “Ritengo che con l’arrivo di Marotta, Suning abbia guadagnato quel plus per stare ai vertici. Se Conte ha scelto l’Inter un motivo ci sarà. È in grande crescita”. 
Gattuso: “Credo che abbia fatto un buon lavoro. È una persona genuina e ha preso le sue decisioni quando ha sentito che aria tirava, senza badare più di tanto agli aspetti economici”.
Calciomercato Inter: offerta ufficiale per Barella. Ecco le cifre

Capello sulle vicende di casa Roma

Addii Totti e De Rossi: “Bisogna analizzare i vari momenti della vita. Anche altre bandiere in passato sono andate via dai loro club. Maldini è tornato al Milan dopo anni, Del Piero è andato altrove dopo tutta una carriera in bianconero. De Rossi deve capire se appendere le scarpe al chiodo o adattarsi. Il romanticismo non è realtà, è solo materia mediatica”.
Sul mercato Roma: “Se perde Dzeko è un duro colpo. La cessione di Manolas ha tolto tanto e ha dato al Napoli. Insieme a Koulibaly formerà una coppia di centrali di assoluto valore”.
Zaniolo“Ha enormi potenzialità, ma è già salito sul piedistallo. In Italia-Polonia non è sceso in campo con la giusta grinta. Sembrava quasi offeso per essere entrato a 10′ dalla fine”.
LEGGI ANCHE Juvetus, Pogba può arrivare, ma il Real resta in vantaggio. I motivi

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore