Home Calcio Fiorentina, Montella: “La squadra è sfiduciata. Voglio tifosi entusiasti come me”.

Fiorentina, Montella: “La squadra è sfiduciata. Voglio tifosi entusiasti come me”.

CONDIVIDI
Montells Fiorentina
Vincenzo Montella in conferenza stampa.

Vincenzo Montella, tornato ad allenare la Fiorentina dopo 4 stagioni ed ha parlato ai giornalisti alla vigilia della partita contro il Bologna di campionato. 

Primo impatto con la squadra: “Ho trovato un gruppo di ragazzi per bene, con grande cultura del lavoro. La squadra è un po’ sfiduciata. Voglio portare dei bei risultati, c’è da lavorare ma possiamo fare bene. Ogni allenatore ha i suoi modi di vedere il calcio e preparare le partite, non c’è una verità unica. Non mi aspetto di stravolgere le caratteristiche dei giocatori, ma qualcosa va cambiato“.

Formazione: Questa squadra deve giocare con tre centrocampisti, poi vedremo tra vertici alti e bassi. Sicuramente anche la difesa sarà a tre, per le caratteristiche che ha”.

Chiesa: “Federico è moderno e completo. Le cose migliori le ha fatte sulla fascia, partendo da lontano. Lui è un calciatore che può fare tutto, e noi lo aiuteremo in modo che possa determinare, nel corso della partita”.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sul meglio delle notizie di Sport >> CLICCA QUI

Tifosi: “Dobbiamo intanto pensare a fare punti domani, poi vedremo. Sicuramente la situazione è molto delicata, ma a Firenze c’è bisogno che ci sia sinergia per arrivare ai risultati. Io chiedo questo, unità tra allenatore, squadra e società. Mi piacerebbe che la gente ci segua e si affidi al mio entusiasmo, che è tanto. Spero che ci possano stare vicini, perchè è quello che mi serve“.

Edimilson: “Ieri si è allenato per la prima volta, sta bene“.

Muriel e Simeone: “Sono due giocatori che lavorano per la squadra, si danno molto da fare. Credo che possano giocare insieme e fare bene, ma in questa squadra ci sono tante soluzioni”.

Partite: Abbiamo bisogno di fare punti e vedere dove possiamo arrivare con i 21 a disposizione, magari succede l’inimmaginabile. Poi partita per partita e giorno per giorno vedremo come arriveremo alla Coppa Italia“.

Centrocampo: “Sicuramente è diverso rispetto a quello che avevo quattro anni fa, ma allora eravamo decisi su una mossa. Veretout fin qui ha fatto molto bene, vedremo come usarlo al meglio. Edimilson sicuramente è quello che ha le caratteristiche migliori per essere un vertice basso”.

Primavera: “Ci sono giocatori di grande talento, nei prossimi giorni vedremo di testarli in prima squadra con i grandi”.

Ex giocatori: “Mi hanno scritto in tanti, sono stato molto contento, mi hanno mostrato tanto affetto“.

Futuro: “Vogliamo fare calcio vero, ho grande entusiasmo e voglio trasmetterlo a tutti”.

Difesa: “Probabilmente i ragazzi possono aver perso un po’ di equilibrio, non è sicuramente un problema tecnico, ma di insieme”.

Cambiamento: “Quando c’è un allenatore nuovo capita sempre di vedere facce dispiaciute, ma ho trovato un gruppo particolarmente legato. Bisogna cambiare pagina velocemente e i ragazzi sono stati bravi”. 

Bologna: “Sicuramente con Mihaijlovic sta facendo bene, noi dobbiamo metterci la qualità in più e trovare il risultato che vogliamo”.

Ritorno al Franchi: “Già sono emozionato oggi, non voglio pensare a domani. Questa volta vorrei vivermi il momento con meno distacco perchè sono molto legato”.

LEGGI ANCHE: Fiorentina, apparsi striscioni per tutta la città: “Della Valle vattene”.