Home Calcio ESCLUSIVA / Boniek: “Lazio-Roma fuori pronostico. Di Francesco? Contano i giocatori. La...

ESCLUSIVA / Boniek: “Lazio-Roma fuori pronostico. Di Francesco? Contano i giocatori. La Juve può ribaltare l’Atletico”

CONDIVIDI
Zbigniew Boniek Presidente Federcalcio polacca
Zbigniew Boniek Presidente Federcalcio polacca

L’Avvocato Gianni Agnelli lo soprannominò “Bello di notte”, complici le grandi prestazioni nelle gare serali di Coppa dei Campioni. Tra il 1982 e il 1988 ha militato tre anni nella Juventus, altrettanti nella Roma, attualmente è Presidente della Federcalcio polacca. Zbigniew Boniek in esclusiva ai microfoni di SportNews.eu, parla, tra le altre cose, del derby capitolino e della Juventus.

Sabato c’è il derby Lazio-Roma. Lei appartiene alla corrente di pensiero secondo cui questa è una partita fuori da ogni pronostico?

“Sì. Questa non è una partita dei valori, ma dei sentimenti. Ho visto una buona Lazio contro il Milan, anche se ha difficoltà sotto il profilo realizzativo. La Roma ha una classifica che non gli permette passi falsi”.

Chi rischia di più?

“La Lazio se andasse in Champions farebbe un miracolo, è inferiore alle sue rivali. La Roma invece la ritengo la terza forza del campionato come valori, quindi…”.

Si è parlato negli ultimi giorni della possibilità di vedere Sarri sulla panchina della Roma il prossimo anno. Secondo lei Di Francesco sta facendo bene?

“Sì. Certo potrebbe fare di più, ma non dipende dall’allenatore. Le partite le vincono o le perdono i giocatori”.

La Roma passerà contro il Porto?

“Ha buone possibilità” .

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport > > CLICCA QUI

Domenica sera Napoli-Juventus. Seconda contro prima, ma tra le due ci sono 13 punti di distacco. Qual è il motivo di questa sfida?

“Gara interessante ma fine a se stessa. Il discorso scudetto ormai da sette anni si chiude a Natale. Comunque il Napoli ha l’occasione di dimostrare che  non è così distante dai bianconeri, malgrado la classifica dica il contrario”.

La Juventus può ribaltare il risultato contro l’Atletico?

“Ha possibilità di passare il turno e le auguro di riuscirci”.

Nell’anno in cui hanno acquistato Cristiano Ronaldo, i bianconeri rischiano di uscire agli ottavi. Sarebbe un fallimento?

“I giocatori li acquisti per conquistare la Champions ma poi alla fine una sola vince. Ci sono tante squadre in lizza”.

Si aspettava un’esplosione così immediata di Piatek al Milan?

“Di Piatek ho parlato già tanto sotto il profilo tecnico. E’ un ragazzo fantastico, come del resto lo sono Milik e Zielinsky. Ci sono tanti giocatori polacchi bravi”.

Leggi anche – Serie A, Boniek: “Campionato finito prima d’iniziare. La mia Juve più forte di questa”