Home Calcio PSG, a Manchester la vendetta di Angel Di Maria contro i suoi...

PSG, a Manchester la vendetta di Angel Di Maria contro i suoi ex tifosi. VIDEO.

CONDIVIDI
Angel Di Maria United PSG
Angel Di Maria ed il suo show.

PSG, Di Maria abbatte lo United ed annulla le critiche. 

Zittire l’Old Trafford non è roba da tutti, ma in una folle serata che sembra il racconto di un film, un protagonista come Angel Di Maria c’è riuscito.

Una trama tanto semplice quanto efficace. L’attore principale ha giocato solamente nella stagione 2014/2015 al Manchester United, pagato 75 milioni di euro. Solo 4 goal in 33 presenze. Va via in pessimi rapporti con la tifoseria e viene ceduto per 63 milioni al PSG.

I percorsi si incrociano di nuovo e la posta in palio è altissima. Ci si gioca l’accesso agli ottavi di finale di Champions League. Il condottiero dei Red Devils  Solskjaer ha con se un esercito al completo, che non conosce sconfitta dall’addio di Mourinho. Tuchel dall’altra parte, è costretto a rinunciare a due dei suoi pezzi più pregiati: Neymar e Cavani. Il pronostico sembra segnato per i parigini.

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle news di sport > > CLICCA QUI

La serata è da contrasti duri, senza esclusione di colpi. Nel primo tempo Ashley Young, capitano e bandiera di tutto il tifo inglese, spedisce con una spallata fuori dal campo Di Maria che urta violentemente contro le transenne. L’ovazione del pubblico è emblematica.

I fischi persistono per ogni tocco di palla del numero 11. In quel momento l’orgoglio ed il fuoco di un animo caldo, quello di un argentino, prendono il sopravvento ed al goal dello 0-1 di Kimpembé, l’attaccante inizia ad inveire contro la curva avversaria consumando la sua vendetta.

Di Maria ormai è inarrestabile. Al lancio di una bottiglia di birra da parte dei fans dei Red Devils, mima il gesto della bevuta.

Per il protagonista della serata, sbeffeggiare con la stessa arma i suoi haters, non basta: è arrivato il momento di dominare anche sul campo.

In primis realizza una giocata monstre in collaborazione con Verratti e Mbappè.

In seguito, la ciliegina sulla torta: un assist perfetto per il talentino francese, autore dello 0-2 finale.

La storia si conclude con un lieto fine per l’argentino. Un odio durato 90 minuti, oscurato da uno show degno da premio Oscar.

E’ la serata folle di Angel Di Maria, regista ed attore protagonista di una vittoria con cui il PSG mette una seria ipoteca sui quarti di finale di Champions League.

Di Claudio Mancini

LEGGI ANCHE: Barcellona, de Jong ha rifiutato un assegno in bianco del PSG.