Home TENNIS Tennis, McEnroe non ha dubbi: “E’ Federer il più grande di sempre”

Tennis, McEnroe non ha dubbi: “E’ Federer il più grande di sempre”

CONDIVIDI
Roger Federer, stella del tennis mondiale
Roger Federer, stella del tennis mondiale (getty images) SN.eu

NOTIZIE TENNISJohn McEnroe merita sempre grande attenzione quando parla di tennis e non solo perchè stato uno dei migliori di sempre con un racchetta in mano. L’ex tennista americano è tornato sulle rivalità che hanno infiammato il circus negli ultimi anni e sembra aver cambiato idea. Fino a qualche anno fa McEnroe si era sempre espresso a favore di Rafa Nadal, ma oggi il suo pensiero è diverso: “Per me il più grande di sempre è Roger Federer per la sua costanza e il suo talento. E Nadal è il secondo. Si sono affrontati nel loro miglior momento, e tra i due Nadal è stato migliore nei duelli. In generale, credo che Federer sia stato più costante. Nadal è stato più condizionato dagli infortuni. Al terzo posto metterei Sampras, poi Rod Laver e Djokovic”.

Le stelle di oggi: “Federer e Nadal sono alla fine, giusto? Tra uno o due anni si ritireranno. Djokovic e Murray sono i migliori al momento ma non sono giovani. Certo, l’età di 29 anni sembra che ti renda giocare ma possono andare avanti per un paio d’anni”. 

Così invece sul tennis americano che, al maschile, non vive soddisfazioni importanti ormai da tanti (troppi) anni: “Ci sono questi giovani ragazzi e alcuni di loro americani che potrebbero potenzialmente entrare in top 10. Poi da qui a diventare campioni Slam… non saprei. La grande differenza per noi ora è che i migliori atleti del nostro Paese giocano a calcio e a basket. Per certi versi nelle scuole è più facile giocare su un campo da calcio anche per i prezzi troppo costosi”.

Capitolo Kyrgios: “Talenti come lui possono diventare numeri uno al mondo. Ma mentalmente è il 100 al mondo. Numero uno in talento e 100 in mentalità, ecco che è numero 13 al mondo”. 

Infine una considerazione sul tennis di oggi: “Ora la linea di fondo è la zona di campo in cui si gioca a causa della velocità del campo e della tecnologia. Ai vecchi tempi il tennista se conosceva il gioco del tennis, la tattica e gli aspetti del gioco avrebbe potuto battere un atleta. Ora l’atleta sta battendo il tennista. Djokovic, Federer, Nadal, Murray hanno un po’ di tutto. Negli Stati Uniti dobbiamo trovare un ragazzo che abbia tutto.”