Perché ho sempre fame? Le due cause e tre fattori da non sottovalutare

L’assenza della sensazione di sazietà è un fenomeno molto comune nella popolazione: scopriamo la lista dei principali motivi.

perché ho sempre fame
Alimenti (Pixabay)

Se senti costantemente lo stimolo della fame, probabilmente mangi troppo o, addirittura, mangi troppo poco rispetto al tuo fabbisogno giornaliero. I motivi alla base dell’assenza di sazietà possono essere differenti e sono spesso correlati alle abitudini alimentari e, in generale, allo stile di vita dell’individuo. Saltare i pasti, consumarli a orari sballati o digiunare sono alcuni esempi di rapporto altalenante e poco equilibrato a livello nutrizionale: si tratta di attitudini errate e controproducenti per il benessere dell’organismo. Il risultato che ne consegue è un vertiginoso incremento dell’appetito accompagnato generalmente da un sensibile aumento del peso. Scopriamo la lista dei 3 motivi principali all’origine del senso di fame.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Avere sempre fame: i 3 fattori da non sottovalutare

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giuseppe Di Rienzo (@vakky_street_food)

Se hai lo stomaco che brontola in continuazione o sei alla costante ricerca di cibo, con alta probabilità hai un problema di origine psicologica o fisiologica. Conosciuta anche come “fame nervosa”, la prima è causa dell’alimentazione forzata dallo stato emotivo: tristezza, ansia e stress possono alterare la sensazione di fame; influenzano il senso di sazietà, influenzando di conseguenza le abitudini alimentari: situazioni stressanti o ansione comportano spesso all’assunzione compulsiva di prodotti alimentari ricchi di zuccheri raffinati e grassi. Per risolvere la fame nervosa è bene rivolgersi a esperti competenti in materia, come psicologi o psicoterapeuti.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Fantacalcio consigli per gli acquisti: colpo Spezia, arriva l’outsider delle aste di riparazione

Se l’origine è fisiologica, l’aiuto migliore risiede nelle competenze di biologi nutrizionisti e dietologi. A seguire la lista dei 3 principali fattori alla base della costante sensazione di fame.

  • disidratazione: l’organismo può scambiare lo stimolo della sete con quello della fame. A volte l’organismo scambia lo stimolo della sete con quello della fame.
  • poche proteine: sostengono il corpo e frenano la fame. Le proteine sono uno dei macros essenziali per il corretto funzionamento dell’organismo: il loro apporto equivale all’incirca al 15% del fabbisogno calorico giornaliero.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Fantacalcio, i top e flop della 17^ giornata di Serie A

  • dormire poco: non dedicare la giusta quantità di ore al sonno può alterare il senso dell’appetito a causa dell’impennata dei livelli di grelina, l’ormone alla base del senso di fame, e della leptina, l’ormone responsabile del senso di sazietà