Home Calcio Genoa, Prandelli: “Buona la prima senza Piatek, voglio una squadra armoniosa”

Genoa, Prandelli: “Buona la prima senza Piatek, voglio una squadra armoniosa”

CONDIVIDI
Prandelli
Prandelli nel post partita contro l’Empoli

Prandelli torna a giocare con un Piatek in meno e qualche rinforzo in più, un Genoa competitivo si presenta all’Empoli in maniera determinata. Esordio con gol per Sanabria, segnale che la squadra ligure vuole attaccare: in campo e in classifica. Oggi contro l’Empoli è stata una vittoria tonda grazie anche alle reti di Kouamè e Lazovic. Non basta Di Lorenzo ai toscani, colpevole anche nel secondo gol ligure. Le parole di Cesare Prandelli a Sky:

Ha decifrato le difficoltà e ha cambiato in corso d’opera, quanto ha inciso sulla partita?

“Mah, i centrocampisti facevano fatica sugli inserimenti, io volevo l’uno contro uno. Maggiore incisività per prendere in mano la gara. Abbiamo cambiato strada facendo, i ragazzi si sono dimostrati all’altezza. Sono stati bravi”

>> Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie sportive >> CLICCA QUI

Questa è stata la prima gara senza Piatek, il gruppo ha risposto bene?

“Ci dobbiamo togliere dalla mente il passato: auguriamo a lui una grande carriera ma ora lui è al Milan. Noi abbiamo tutte le qualità per far bene in attacco. Abbiamo pure la voglia. Certo, oggi è stata una partita particolare. volevamo la vittoria e l’abbiamo conquistata”

Il gruppo quindi è più responsabile data la partenza di Piatek?

“Questo è quello che ho chiesto ai ragazzi, compattezza e unione. Servono quando parte un riferimento, stiamo lavorando sull’attaccare la profondità e cercare di capitalizzare più partite possibili. Il gruppo è in fiducia”

Ci parla di Kouamè?

“Ragazzo sorridente, sempre propositivo. Lavora tanto, deve migliorare sotto certi aspetti. L’importante è che continui con quest’entusiasmo: si sta allenando bene e verrà premiato col tempo. Sicuramente contribuisce alla nostra causa”

Due parole sull’esordio di Sanabria: come mai ha chiesto lui?

“Ho chiesto lui per il talento che ha. È sempre stato molto fisico, con del carattere, ha la grinta giusta. Appena è arrivato gli ho chiesto quale fosse un suo difetto, lui mi ha risposto che dobbiamo lavorare sulla continuità di prestazioni. È uno che sa attaccare l’area di rigore, con qualità. Questo serve a noi nella nostra situazione”

Sanabria parte subito forte

Si aspetta altre mosse di mercato?

“Voglio buone notizie. Certamente stanno operando ancora, so che è arrivato Lerager: danese, centrocampista del Bordeaux. Ragazzo completo, gioca sia a due che a tre. Ha un’ottima prestanza fisica, grande cultura atletica, serio e preparato. Ci aiuterà senz’altro”

Come si gestisce questo momento fra arrivi e partenze?

“Quando disegno una squadra, la voglio armoniosa e aggressiva: abbiamo bisogno di copertura e di condizione atletica. L’importante è avere giocatori capaci di leggere più situazioni di gioco: ho voluto 8-9 elementi nei ruoli giusti” 

Radu alterna giocate incredibili a prestazioni opache…

“Lui deve continuare a lavorare, Radu deve migliorarsi per capire sempre meglio le dinamiche sotto porta. Si allena molto bene, certo la giovane età incide ma per avere 22 anni ha una forte personalità”

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore