GENOA. Malesani: “Per battere l’Inter serve un’impresa”

GENOA. Malesani: “Per battere l’Inter serve un’impresa”

L’allenatore dei rossoblu presenta la sfida di domani

(getty images)

L’allenatore del Genoa, Alberto Malesani ha parlato oggi in conferenza stampa alla vigilia della gara contro l’Inter. “Se Palacio è il nostro diamante e ci mancherà, con la forza del gruppo possiamo provare a sopperire. Ci stiamo portando dietro dei problemi strutturali, non abbiamo ancora realizzato compiutamente la nostra idea di gioco, ma con la compattezza del gruppo e con il carattere, siamo riusciti a conquistare diciotto punti, in linea con il rendimento che potevamo aspettarci. Resistere, credere, ecco. Non mi sono mai soffermato sulle assenze, perché mi piace ragionare in termini generali, sapendo di avere una rosa di 26 elementi. Le vittorie comunque sono sempre la medicina migliore, regalano entusiasmo e fanno andare avanti. Nella vita però conta il presente: serve a trasformare in positivo il passato o guardare con fiducia il futuro”.

Non sarà una sfida facile, non bisogna sottovalutare l’Inter, anche se è in un momento difficile: “Per vincere serve un’impresa, questo ho detto ai ragazzi. L’Inter è sempre l’Inter, massimo rispetto. E’ vero che ha avuto qualche problema, ma resta una delle squadre più forti e un club tra i più prestigiosi del mondo. Presto la rivedremo lassù, ha qualità enormi e se ha mollato un po’ mentalmente, dopo la stagione del triplete, è stato per un calo fisiologico. Ma ha orgoglio, voglia di riemergere, valori tecnici e morali. Noi dobbiamo pensare partita dopo partita, è presto per parlare d’altro. Se riusciremo a correggere certi difetti strutturali, in sede mercato, per aiutare la squadra e non per bocciare qualcuno, magari potremo fare altri discorsi. Ci penserà il presidente, ma in porta e in difesa siamo a posto così. Bastano due o tre innesti mirati. Sì, anche a centrocampo, meglio se d’esperienza. Borriello? E chi non lo vorrebbe uno così?”.

Gestione cookie