Bologna, clausola Zirkzee valida per tutte le società interessate? La verità

Si è parlato molto in questi giorni della clausola da 40 milioni inserita nel contratto dell’attaccante del Bologna Joshua Zirkzee: la verità.

Joshua Zirkzee
Joshua Zirkzee, gli aggiornamenti sulla clausola da 40 milioni nel contratto dell’attaccante (Sportnews.eu)

Il Bologna, battendo il Napoli nello scorso turno di campionato, ha festeggiato il ritorno in Champions League. La formazione emiliana, difatti, si è assicurata nella prossima competizione europea a cui non prendeva parte dal lontano 1964, anno in cui conquistò il suo settimo ed ultimo Scudetto.

Protagonista di questa splendida cavalcata, che ha stupito tutti, l’attaccante Joshua Zirkzee. Il giovane centravanti ha disputato una stagione memorabile divenendo oggetto del desiderio di numerosi club in vista del calciomercato estivo. Proprio del giocatore e, più nello specifico della clausola sul suo contratto, si è parlato in questi giorni. Ora emergono nuovi aggiornamenti.

Bologna, clausola da 40 milioni nel contratto di Joshua Zirkzee: i dettagli

Joshua Zirkzee
Joshua Zirkzee, la verità sulla clausola inserita nel contratto dell’attaccante olandese (Sportnews.eu)

Dodici reti e sette assist in trentasette presenze complessive, tra Serie A e Coppa Italia, questo il rendimento dell’attaccante del Bologna Joshua Zirkzee in questa stagione che volge al termine.

L’attaccante olandese è stato uno dei protagonisti assoluti della formazione emiliana che ha conquistato un pass valido per la qualificazione alla prossima Champions League. Le sue prestazioni hanno, dunque, attirato l’attenzione di varie società, pronte a sedersi al tavolo per provare a strapparlo ai Felsinei. Su tutte Juventus e Milan.

In questi giorni si è parlato molto del giocatore e della clausola da 40 milioni di euro inserita nel suo contratto. Si era detto che quest’ultima fosse valida non solo per il Bayern Monaco, ma per tutte le società interessate. A fare chiarezza sul punto i colleghi de La Gazzetta dello Sport. Secondo quanto scrive il quotidiano sportivo, in realtà a valere per tutte le società interessate non è una clausola, ma di una sorta di “patto” che era stato stipulato fra il Bologna e l’entourage del classe 2001.  Nel dettaglio, una volta “scaduta” la clausola valida solo per i bavaresi, che dovrebbero riacquistare il giocatore entro luglio, le altre società potranno farsi avanti con un’offerta da 40 milioni, di cui, però, come stabilito in sede di cessione, una percentuale (compresa fra il 45 ed il 50%) andrà al Bayern.

Un patto, dunque, che non permetterebbe al club emiliano di incassare quanto sperato: si parlava di una cifra intorno ai 60 milioni di euro per lasciar partire Zirkzee.

L’ingaggio richiesto

Secondo l’accordo appena citato, sarà, quindi, il calciatore a scegliere la sua prossima destinazione, anche se non si esclude una possibile permanenza al Bologna che vorrebbe trattenerlo. Per quanto riguarda le richieste relative allo stipendio, l’entourage vorrebbe un ingaggio da circa ai 4-5 milioni di euro a stagione.

Impostazioni privacy