MotoGP, pesante tradimento alla Ducati: è arrivata la firma con i rivali

Non solo la Formula è piena di cambiamenti e qualche polemica, lo stesso accade anche nella MotoGP, che inizierà a marzo

MotoGP Nicotra Yamaha Quartararo
Marco Nicotra-(Sportnews.eu)

Le trattative tra ipotetici passaggi di piloti in nuove scuderie coinvolgono anche la MotoGP, con la maggior parte delle scuderie che cercano di recare modifiche e miglioramenti per la prossima stagione.

Il passaggio ad esempio di Marc Marquez alla Ducati Gresini ha scatenato qualche polemica, con vari piloti infastiditi dal comportamento del campione spagnolo.

Ma non solo protagonisti gli alfieri, ma anche ingegneri, team manager o tecnici che all’improvviso cambiano squadre dove hanno raggiunto anche importanti vittorie e grandi risultati.

Chi lascia la Ducati?

MotoGP Nicotra Yamaha Quartararo
Yamaha-(Sportnews.eu)

La Ducati grazie all’italiano Pecco Bagnaia è salita per l’ennesima volta sul podio più alto di questa competizione che riserva non poche polemiche ed anche frecciatine che i vari protagonisti si lanciano durante interviste e conferenze stampa.

Per questo i tifosi non vedono l’ora che inizi il Mondiale, previsto per il 10 marzo. Ha del clamoroso ciò che sta per succedere all’interno della Ducati: Pecco Bagnaia lascia la scuderia emiliana? No. Marco Nicotra, storico componente dei tecnici ed addetti all’aerodinamica ha trovato un accordo con una rivale storica della Ducati: approda infatti alla scuderia giapponese della Yamaha.

Questa notizia ha sconvolto anche i tifosi della Ducati, che vedono dopo Massimo Bartolini anche l’addio di Nicotra alla Yamaha che sta facendo piazza pulita all’interno del team di Borgo Panigale. 

Il ritorno della Yamaha

La scuderia giapponese della Yamaha, quindi sa come rinforzarsi: ha pescato all’interno dei paddock della Ducati per poter tornare vincente come qualche anno fa.

Dopo l’ingaggio di Massimo Bartolini uno degli ingegneri più esperti del motociclismo, Fabio Quartararo pilota francese della Yamaha può partire anche con qualche stimolo e fiducia in più. I favoriti per il 2024 saranno ancora una volta Pecco Bagnaia, Jorge Martin senza dimenticare Marc Marquez che potrebbe essere davvero una spina nel fianco per tutti i rivali della MotoGP.

La Yamaha sta diventando molto competitiva, ma non si sa ancora se Massimo Bartolini sostituirà o lavorerà al fianco del nipponico Kazutoshi Seki che è ancora il project leader del progetto M1.

La Yamaha intanto è al lavoro già da tempo, per garantire al francese Quartararo quella moto che potrà competere contro la Ducati.

La scuderia, d’altra parte dovrà sostituire quanto prima questi importanti tecnici che sono passati in una rivale storica per confermare ancora il proprio dominio nel mondo del motociclismo.

Esperienze in ambito teatrale come attore, laureto all'Orientale di Napoli in Traduzione ed Interpretariato lingua portoghese. Passione per giornalismo sportivo, soprattutto per il calcio.