La dieta di LeBron James: metteteci anche un bicchiere di Sassicaia!

Un bicchiere di vino rosso al giorno toglie il medico di torno, o forse era una mela: per LeBron James però è meglio un Sassicaia.

LeBron James in campo
LeBron James in campo con la maglia dei Lakers (Sportnews.eu)

È considerato uno degli atleti più famosi al mondo, secondo solo a Cristiano Ronaldo che è il numero 1 sui social, e ha una carriera a dir poco encomiabile nell’NBA americana. Stiamo parlando di LeBron James, che a 39 anni ha accumulato dei numeri da capogiro. Solo per citarne alcuni potremmo parlare delle 1.400 gare ufficiali che ha giocato, oppure dei 54.347 minuti di gioco passati in campo.

Poi potremmo citare i suoi 15 anni trascorsi nella lega di pallacanestro più nota e prestigiosa del mondo, oppure i premi vinti o il fatto che il suo nome è al pari di quello di un altro grande del basket, Michael Jordan. Un altro numero da citare è il 1997, che sta a indicare l’annata di produzione di un vino rosso molto amato dal cestista statunitense.

LeBron James non rinuncia a un bicchiere di Sassicaia: ecco la sua dieta

Vino rosso calice
Un calice di vino rosso, proprio come piace a LeBron James, appassionato di Sassicaia del ’97 (Sportnews.eu)

Stiamo parlando di un Sassicaia molto caro al giocatore di basket, che può arrivare a costare anche diverse centinaia di euro ed è parte integrante della sua dieta milionaria, anche se in quantità moderata. Ebbene sì, poiché il successo di LeBron James dipende anche dalla sua dieta e dal fatto che tratta il suo corpo come un vero e proprio tempio.

Secondo fonti ufficiali, ad esempio, James segue un piano alimentare ben preciso, con poca carne rossa, tonnellate di carne bianca e crostacei e molta pasta con verdure. Il tutto preparato da un team di chef specializzati, che ogni tanto gli concede anche un bel bicchiere di vino rosso.

Trattamenti di bellezza da 2 milioni di dollaro all’anno

Oltre a seguire un regime alimentare rigido, adatto alle necessità di uno sportivo di tale livello, James si concede anche la crioterapia al nitrogeno liquido, la camera iperbarica e dei massaggi, che in tutto (compresa l’alimentazione) gli vengono a costare circa 2 milioni di dollari all’anno.

D’altronde, all’età di 39 anni e dopo aver preso qualche chilo negli anni passati, il giocatore è tornato a una forma fisica ottimale. Oggi pesa 113 chili per 206 centimetri di altezza e ha solo il 3% di massa grassa: in altre parole il corpo di un campione di fama mondiale!

Laureata in moda e appassionata di viaggi e culture dal mondo, mi piace sviscerare le questioni e arrivare dritta al nocciolo