Carenza di vitamina D, come contrastarla: il grande trucco che in pochi conoscono

Svelato un metodo sorprendente per mitigare la carenza di Vitamina D, da provare!

Carenza di vitamina D, come contrastarla
prendere il sole (Foto pexels)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Non è solitamente questo il periodo in cui si soffre della maggior carenza di questo elemento, la vitamina D, infatti, è anche chiamata “vitamina del sole“, in quanto è proprio l’esposizione ai raggi UV che è in grado di farla sintetizzare al nostro corpo. Una carenza in questo periodo, tuttavia, significherebbe probabilmente una carenza ancor più grave fra qualche mese, proprio per questo bisognerebbe capirne i sintomi e non trascurare questo problema, risolvibile con poche mosse ma, allo stesso tempo, in grado di creare disturbo profondi se trascurato.

Vitamina D, un elemento essenziale, se ne sei carenti i rischi sono assurdi

Carenza di vitamina D, come contrastarla
Vitamina D (foto pexels)

L’assorbimento di Vitamina D è essenziale per diverse funzioni vitali del nostro organismo, come quella della sintesi del calcio, utile a supportare sia le ossa che il nostro sistema immunitario. La carenza di Vitamina D è, tuttavia, una condizione piuttosto comune, soprattutto nella vita moderna che spesso ci vede costretti a pasti frugali e sortite sempre più rare all’aperto.

Il metodo più ovvio per aumentare i livelli di Vitamina D nel nostro corpo è ovviamente quello di sfruttare il sole, ma esistono anche vie alternative che riguardano l’integrazione alimentare. Alimenti come salmone o tonno, latte, funghi e uova sono fonti ottime di questa vitamina, e durante la nostra dieta non dovrebbero mancare.

Esistono però anche speciali lampade in grado di simulare gli effetti del sole e portare alla sintesi di Vitamina D, lampade che limitano l’emissione dei raggi UVA, pericolosi per la pelle, ma in grado comunque di innescare questo processo di sintesi della vitamina D nel nostro corpo.

Esistono quindi diversi trucchi per mantenere i livelli di Vitamina D in un range adeguato, l’importante è effettuare controlli di routine periodici per accertarsi che questi siano sempre corretti, evitando così di incappare in situazioni sgradevoli che sarebbero potute essere facilmente evitate.

Impostazioni privacy