Water Walkers, come funziona il tapis roulant sott’acqua: risultati pazzeschi

Addio al classico tapis roulant, arriva dal Giappone la moda del Water Walker, un attrezzo unico dagli infiniti benefici per il vostro corpo

Tapis roulant acquatico
Tapis roulant acquatico (foto instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sebbene tutti conoscano il tapis roulant, pochi possono dire altrettanto del Water Walker, l’ultima frontiera del fitness che sta spopolando sempre di più nelle palestre di tutta Italia. Questo attrezzo, una novità degli ultimissimi anni, proviene dal Giappone ed è stato ideato a Osaka ma sta riscuotendo un successo mondiale soprattutto perché promette di tonificare e potenziare i muscoli senza pregiudicare la salute delle articolazioni. Ma cos’è il Water Walker?

Tapis roulant acquatico, unisce il potenziamento ai benefici della piscina per risultati straordinari

Tapis roulant acquatico
Tapis roulant acquatico (foto instagram)

Potrebbe interessarti anche>>>>Forma fisica, come ottenere l;addome scolpito in tempi record

Il Water Walker è chiamato anche tapis roulant subacqueo o tapis roulant acquatico e già dal nome è facile capire come sia strutturato. Questo attrezzo unisce i benefici della corsa o della camminata ad alta intensità ai vantaggi di un’attività acquatica. È costituito da una piattaforma mobile, una sorta di nastro trasportatore, sopra la quale si può camminare o correre rimanendo sul posto. Ma a differenza del tapis roulant tradizionale, il Water Walker si trova sott’acqua, in una piscina o in una vasca, lasciando chi lo usa immerso fino al petto.

I Water Walker, cosi come i tapis roulant normali, offrono di solito la possibilità di regolare l’intensità dell’allenamento e mostrano i vari parametri della performance, come le calorie bruciate e la velocità. Per usarli, basta immergersi nella vasca o nella piscina e iniziare a camminare, con molteplici benefici rispetto alla sua versione standard.

Quando si corre sul tapis roulant, infatti, si causa inevitabilmente un certo stress alle articolazioni, alle gambe e alla schiena, su questo fronte, il Water Walker è pero estremamente diverso, dal momento che l’attività fisica avviene in acqua, infatti, non c’è alcuna sollecitazione sulle articolazioni, che vengono sgravate dal normale peso del corpo permettendoci di trarre solo i benefici dal nostro allenamento.

Proprio per questo motivo l’attrezzo venuto dal Giappone è sempre più utilizzato anche per terapie riabilitative, dagli sportivi professionisti agli anziani non vi è limite al suo utilizzo. Non per questo pero la fatica si sentirà meno! I movimenti subacquei, anzi, richiedono uno sforzo maggiore per via della resistenza dell’acqua e questo rende il Water Walter un attrezzo davvero straordinario per massimizzare i risultati.

Potrebbe interessarti anche>>>> La dieta di Katia Follesa: persi 20 kg, il segreto della sua forma fisica 

Un attrezzo quindi che vale la pena provare assolutamente, ormai non sarà difficile scovare la palestra vicino casa che ha deciso di integrarlo, siamo sicuri che non ve ne pentirete, anche perché la scusa dei dolori articolari generati dalla corsa con questo macchinario non sarà più valida, provare per credere.

Impostazioni privacy