Formula 1, il segreto Red Bull spaventa la concorrenza: tutti terrorizzati

Ecco perché la Red Bull è la strafavorita dai bookmaker, svelato il segreto delle RB19, tremano le altre scuderie

RB19 red bull
Red bull (foto instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Al di là dell’entusiasmo generale mostrato davanti i riflettori, tutti i team sono consapevoli che sarà la Red Bull l’avversario da battere e che questo non sarà affatto facile. In molti ipotizzano, infatti, che in casa Verstappen si possa iniziare a festeggiare già prima dell’inizio del mondiale ed i meriti più che i suoi sono del genio Adrian Newey che sembra aver compiuto ulteriori prodezze in vista del 2023, nulla di emulabile dalle altre scuderie e che potrebbe significare un dominio davvero lunghissimo della casa di Milton Keynes.

Il segreto della Red Bull? “È come se avessero una sospensione attiva senza averla!”

RB19 red bull sospenzioni
red bull (screen video instagram)

Potrebbe interessarti anche>>>>F1, lavori sulla SF-23: tifosi sorpresi, il motivo

A parlare della questione ci hanno pensato gli esperti del quotidiano spagnolo Marca, mettendo in chiaro il perché la Red Bull sia attualmente un team inarrivabile in Formula1. “L’utilizzo di sospensioni attive è altamente vietato e la FIA controlla molto queato aspetto, in Red Bull, tuttavia, è come se le avessero anche senza averle! È incredibile come la loro vettura si attacchi al suolo“.

Queste le parole degli esperti ed i ringraziamenti, come anticipato prima, sono da fare tutti ad Adrian Newey che, con un lavoro quasi geniale, è riuscito a creare un effetto suolo unico, sfruttando in qualche modo ancora sconosciuto il fondo della vettura per convogliare l’aria in modo che non “crolli” e rendendo così possibile una trazione meccanica anni luce avanti alla concorrenza.

Potrebbe interessarti anche>>>> Formula 1, svelato il grande segreto della Red Bull: rivali scioccate

Un vantaggio che rende le Red Bull inarrivabili anche da Ferrari e Mercedes, almeno per il momento. Dalla Spagna quindi danno a zero le possibilità di vedere qualcuno che non sia Max Verstappen alzare il titolo iridato 2023, la verità però potrebbe essere diversa, almeno questo è quello che sperano i tifosi, ma per scoprirlo ormai mancano solo pochi giorni, quando il semaforo verde in Bahrein ci dirà davvero come stanno le cose.

Impostazioni privacy