Juventus, addio Max Allegri: scelto il sostituto, nome clamoroso

Da punto focale a problema da risolvere, Massimiliano Allegri verso l’esonero, ma il nome scelto per risollevare la situazione è inaspettato

Max Allegri Juventus-addio
Max Allegri (foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Dopo la dimissione del CDA della Juventus, John Elkann aveva dato quasi pieni poteri a Massimiliano Allegri, doveva essere lui, infatti, l’uomo per risollevare la squadra ma tutto sembra essere cambiato dopo la sconfitta contro il Monza. Seconda chance mancata in questo campionato che non è scesa alla dirigenza, così come forse le sue parole in conferenza in cui il tecnico ha parlato addirittura di “lotta per la salvezza“. Troppo rischio per una squadra come la Juventus e l’impressione è che il cambio di rotta dovesse essere radicale.

Si punta sui giovani, sarebbe Palladino il sostituto scelto per il dopo Allegri

Raffaele Palladino
Raffaele Palladino (Instagram – acmonza)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calcio in lutto, addio a Carlo Tavecchio, ecco cosa farà la Serie A

La piazza si sta scagliando contro il tecnico bianconero come poche volte è accaduto prima d’ora ma di certo non aveva immaginato che, in conseguenza ad un suo possibile esonero, avesse potuto vedere la squadra in mano ad un nome simile. Profilo di prospetto ma ancora acerbo quello di Palladino, un nome quindi che non convince in particolar modo la tifoseria.

E pensare che fino a qualche giorno fa la società di Torino aveva in mente di pensare addirittura al rinnovo del suo tecnico, è evidente però che adesso una riflessione andrà fatta. Se non puoi batterli è meglio portarli dalla tua parte, sembra questa comunque la filosofia che sposerà la Juve ma non sarà una pista facile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Fantacalcio, 5 difensori da schierare per la 20ª giornata di Serie A

Berlusconi e Galliani non saranno di certo felici di farsi sfilare il loro pupillo, soprattutto qualora arrivasse l’obiettivo tanto ambito della salvezza. Staremo a vedere cosa succederà, quel che sembra chiaro, tuttavia, è che adesso la Juventus rischia un tracollo ben peggiore rispetto alla sola mancata partecipazione alle coppe europee.

Impostazioni privacy