Formula 1, caos in Ferrari: l’ultima novità scatena il putiferio

Ferrari sarà il team da battere, incredibile rivelazione in vista della presentazione del nuovo prototipo per il mondiale 2023

Andrea Stella Ferrari
Leclerc Inveisce con Muretto Ferrari (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sale l’attesa per l’inizio del prossimo mondiale ma anche per la presentazione, ormai annunciata, della nuova Ferrari 2023, la 675 che a quanto pare porterà in pista le certezze del passato inizio di stagione con molta più affidabilità sul lungo periodo. Questi per lo meno sono i dati dal banco di prova, poi, come tutti sappiamo, la verità solo la pista potrà raccontarla. Ad incentivare questa tesi però ci ha pensato anche il team principal di McLaren Andrea Stella con alcune dichiarazioni che hanno acceso gli entusiasmi.

Anche la Ferrari sarà in lista per il mondiale nel 2023, sono 3 i team da battere

Andrea Stella Ferrari
Andrea Stella (Foto Instagram)

L’ottimismo era già alle stelle tra le fila dei tifosi della Ferrari e sembra che continuerà a crescere da qui al lancio della nuova vettura almeno. La data più attesa resta il 14 febbraio, momento in cui potremo scoprire molte delle novità del nuovo prototipo, poi subito il via al mondiale per capire effettivamente quanto di vero ci sia dietro tutte le anticipazioni riportate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, Sebastian Vettel in Mercedes? Rivelazione assurda

Al momento però anche Andrea Stella ha deciso di puntare forte sulle rosse scommettendo sul fatto che tra i team da battere non mancherà la Ferrari. Evidentemente i dati al banco di prova hanno convinto anche lui, anche se per il Team Principal di McLaren sarà una lotta a tre con il ritorno anche di Mercedes ad insidiare la Red Bull.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Binotto, nuova vita dopo la Ferrari: tifosi allibiti dalla scelta

Le emozioni pare ormai appurato che non mancheranno, bisognerà solo trovare la forza di resistere ancora un mese e mezzo per ricominciare a respirare l’aria dei circuiti in un mondiale 2023 che già dalle prime indiscrezioni promette spettacolo come poche volte negli ultimi anni.