Milan, Maignan rientra? I tempi si allungano: i dettagli

Il 4 gennaio ricomincia la Serie A dopo la pausa dovuta al Mondiale e riparte la rincorsa al Napoli capolista da parte delle altre pretendenti

Milan Maignan infortunio

Mike Maignan (Instagram – mmseize)PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Finiti i Mondiali con il trionfo dell’Argentina è tempo di tornare a pensare ai club. I campionati (esclusa la Premier che riprenderà con il consueto Boxing Day) ricominceranno agli inizi di gennaio. In Serie A, nello specifico, riinizierà la rincorsa al Napoli capolista da parte delle altre pretendenti che vogliono ridurre il gap già nella parte iniziale del 2023 per provare a riacciuffare la squadra di Spalletti che in questa prima parte di stagione è stata pressoché perfetta, regalando un gioco spettacolare.

Ancora problemi al polpaccio per Maignan: si valuta un nuovo innesto

Tempi recupero Maignan
Mike Maignan (Foto Instagram)

La prima rivale dei partenopei è sicuramente il Milan di Stefano Pioli, secondo in classifica e in ritardo di otto punti dalla capolista. Il 2022 dei rossoneri è terminato con una vittoria rocambolesca allo scadere contro la Fiorentina che gli ha consentito almeno di rimanere in scia a Osimhen e compagni. In questo mese e mezzo di pausa il Milan ha recuperato alcuni infortunati: la lunga lista di indisponibili si è quindi ridotta, ma avrà ancora qualche problema da risolvere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Karim Benzema dice addio: ora è davvero finita

Stando alle ultime notizie, infatti, Stefano Pioli dovrà fare ancora a meno di Mike Maignan: il portiere francese on ha ancora superato il problema al polpaccio  dopo la ricaduta di ottobre, si procede con la massima cautela onde evitare nuovi problemi. Le risposte attese e le prossime due settimane saranno decisive per capire i tempi di recupero: al momento è improbabile un suo impiego  il 4 gennaio contro la Salernitana.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Gianluca Vialli come sta? Le condizioni si aggravano

Per questo motivo la dirigenza rossonera sta pensando di ripiegare su Marco Sportiello nel caso in cui i tempi del francese dovessero allungarsi ulteriormente.