Nuovo ciclo Juventus, dalla Francia: si libera il big per la panchina

Nuovo ciclo Juventus, dalla Francia: si libera il big per la panchina. Ecco chi può sostituire Allegri per la prossima stagione, se lo scandalo non complicherà il futuro della società. 

Max Allegri sostituto
Max Allegri (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Lo scandalo delle intercettazioni in merito ai conti della Juventus cambiano i piani per il futuro. Le problematiche emerse hanno creato un terremoto interno che porterà enormi conseguenze a tutti i livelli: dopo le dimissioni delle alte cariche del club, si attende di capire quelle che sono le possibili conseguenze anche e soprattutto sul fronte sportivo.

La nuova dirigenza dovrebbe decidere per un cambio di rotta totale in vista della prossima stagione: nuovo progetto tecnico, rinnovamento e svecchiamento della rosa (già messo in atto l’estate scorsa) e soprattutto un nuovo allenatore, capace di dare novità e riportare la gente allo stadio per far divertire un pubblico visibilmente irritato per ciò che sta accadendo ultimamente (e per ciò che si è visto negli ultimi anni sul campo…)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Francia-Polonia 3-1 le pagelle e il tabellino della partita

Nuovo ciclo Juventus, torna in auge Zidane

Zinedine Zidane tecnico Juventus
Zinedine Zidane (screen Instagram)

In un primo momento si era parlato di Conte, figura che i tifosi vorrebbero ma che era bandito ad Agnelli, ormai dimissionario e dunque non più presidente; la sua candidatura torna in auge ma anche quella di Zidane, che tutti volevano come CT della Francia dopo il mondiale.

Ebbene, l’enorme lavoro svolto da Deschamps potrebbe portare l’attuale CT ad essere confermato anche per il futuro, rimandando l’ipotesi Zizou ai prossimi anni. Fermo proprio a causa della volontà di prendere in mano l’eredità dell’ex compagno dei tempi di Francia ’98 e della Juventus, Zinedine Zidane torna clamorosamente in corsa per la panchina del club che gli fece ottenere il Pallone d’Oro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mondiali, l’arbitro Sikazwe sbaglia tutto: la reazione di Collina è sconcertante

Per lui sarebbe un graditissimo ritorno e si metterebbe in gioco in un campionato che ha conosciuto molto bene da giocatore, ormai molto diverso e ben lontano da quello che fu in passato.