Formula 1, mossa inattesa della FIA: pioggia di penalità, trema la Ferrari

Nuove norme prese in considerazione dalla FIA soprattutto per quel che riguarda le penalizzazioni, è arrivata una decisione drastica

Formula 1 penalizzazioni power unit
Partenza in Formula 1 (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Sono state tantissime le penalità elargite dalla commissione gara in questo ultimo mondiale, spesso e volentieri anche la Ferrari e stata colpita soprattutto a causa dei problemi sulla Power Unit e la sua frequente sostituzione, per il futuro pero si dovrà cambiare registro altrimenti ci sarà ben poco da fare per la scuderia di Maranello. La FIA infatti ha intenzione di stravolgere l’attuale metodo di penalizzazione in seguito alle modifiche apportate sui motori, ecco cosa accadrà dalla prossima stagione.

Rivolta generale di tutte le scuderie, diverse proposte per cambiare la modalità di penalizzazione

Cambio regolamento F1
Ferrari (ANSA)

In questo ultimo mondiale appena terminato nessuno, esclusa la Mercedes, è stato esente dal dover scontare pesanti retrocessioni a causa dei cambi apportati alla power unit, 17 vetture penalizzate sembrano però davvero troppe, soprattutto perché le ripartenze dal fondo della griglia così frequenti rischiano di pesare troppo nelle economie dell’intera competizione, per il futuro quindi si punterà probabilmente su una modifica sostanziale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Stravolta la Formula1, arriva il DRS invertito, ecco di cosa di tratta

Tra le mosse proposte ci sarebbe quella di assegnare la penalità direttamente in gara, magari con un passaggio dal pit stop obbligatorio per i veicoli che abbiano apportato modifiche oltre il consentito. Altra proposta sarebbe invece quella di sottrarre dai cambi disponibili quelli obbligatori, ovvero arrivati a causa di rotture accidentali e non da scelte di strategia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, ritiro Lewis Hamilton: rivelazioni stupefacenti

Come riportato da Racingnews365.com si starebbe pensando inoltre anche ad aumentare di un unita gli ICE, ovvero i propulsori a combustione interna concessi alle squadre durante l’anno, attualmente le scuderie possono effettuare solo 3 cambi di propulsore mentre la proposta suggerisce di disporne di uno in più.

Come sempre il progetto dovrà essere votato da FIA, Formula1 e Team, 30 voti che stabiliranno quale sarà la modifica per il futuro, a quanto pare però sembra quasi certo che diremo addio alle fastidiose partenze da fondo griglia già dall’inizio del prossimo mondiale.