Da “Allegri Out” ad “Allegri All-in”, Adesso ha in mano le chiavi della Continassa, che beffa ai tifosi!

Solo pochi mesi fa era l’allenatore più in discussione del campionato, adesso però la situazione si è ribaltata in una notte, Allegri gongola

Juventus Allegri poteri allargati
Massimiliano Allegri (Alessandro Di Marco – Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

E’ stato l’ennesimo inizio di campionato da osservato speciale quello di Massimiliano Allegri, la sua Juventus, anche a causa dei tanti infortuni, così come lo scorso anno ha avuto un inizio in sordina scatenando ancora la polemica social, l’hashtag #AllegriOut impazzava sul web nonostante per la società il tecnico non fosse mai stato veramente in discussione. Dopo la svolta delle ultime settimane tuttavia la Juventus ha ben altri problemi a cui pensare rispetto a soli pochi mesi fa, il futuro è in bilico e le chiavi di casa per ora sono passate proprio in mano a colui che la piazza meno gradiva, sarà una vera rivoluzione.

John Elkann lascia tutto ad Allegri, adesso ha in mano le chiavi di casa

Juventus Allegri poteri allargati
John Elkann e Andrea Agnelli (Foto Instagram)

Sono diventate celebri le prime frasi arrivate proprio da parte di John Elkann in seguito alla dimissione del consiglio di amministrazione della Juventus,Sarà Allegri il punto di riferimento, contiamo sui di lui per i grandi obiettivi futuri”. Grossa delusione per chi si aspettava un taglio drastico anche dal punto di vista della panchina, la realtà sarà ben lontana da così.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Non solo Juventus, catastrofe in Serie A, anche altri club sarebbero a rischio sanzione

Il potere del tecnico Juventino sarà quindi rafforzato ulteriormente, per la famiglia Elkann è lui l’unico capo saldo in grado di riportare la Juventus ai fasti di qualche anno fa quando, proprio grazie ad Allegri, la squadra ha potuto alzare ben 6 scudetti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Lazio, casting per la fascia sinistra: tutti i nomi sul taccuino di Tare

A quanto pare la società di Torino ha la memoria ben più lunga rispetto ai suoi tifosi e dal 6 Dicembre comincerà il lavoro vero, quello per il futuro, con Allegri impegnato in una serie di riunioni alla Continassa dove si parlerà dell’allargata gestione dell’area tecnica adesso in mano al tecnico. Chissà che non sarà proprio lui l’uomo della provvidenza in questo momento abbastanza cupo della squadra, al di là di quanto ogni ragionevole pronostico avrebbe preannunciato.