Formula 1, Lewis Hamilton spaventa il paddock: parole inattese

Lewis Hamilton non ci sta, peggior annata da quando presiede in Formula1 e per il futuro mette in guardia la Mercedes, tifosi increduli

Lewis Hamilton ammonisce Mercedes
Ben Sulayem e Lewis Hamilton (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Un mondiale dominato dalla Red Bull che poteva anche essere predetto, questione diversa però per quel che riguarda Lewis Hamilton che ha finito in sesta posizione questo 2022 tra l’incredulità di tutti. Nessun podio per lui e serie di disastri, compreso l’ultimo ritiro ad Abu Dhabi, che sono valsi il record negativo personale da quando l’inglese è in Formula1, situazione scomoda per uno che ha vinto 7 volte il titolo iridato e che non intende concludere la sua carriera in una maniera così anonima.

Hamilton non ci sta: “Dobbiamo assolutamente rialzarci e reagire!”

Lewis Hamilton ammonisce Mercedes
Lewis Hamilton (foto da Instagram)

Il sogno nel cassetto per Lewis Hamilton è sicuramente quello di portare a casa l’ottavo mondiale in carriera, traguardo che lo piazzerebbe in solitaria nell’olimpo che attualmente condivide solo con Michael Schumacher.

Potrebbe interessarti anche >>> Leclerc shock durante l’ultima gara, si è soffocato da solo nell’ultimo giro, che gaffe! VIDEO

Non sarà affatto facile tuttavia, soprattutto visti i risultati di questa stagione, poco incoraggianti se non nel finale dove le ultime modifiche alla vettura hanno fatto recuperare tanto margine, almeno sulla Ferrari.

Potrebbe interessarti anche >>> F1, Lewis Hamilton via dalla Mercedes: rivelazione assurda

Battere la Red Bull però è cosa ben diversa, per farlo bisognerà davvero lavorare duro ma Lewis Hamilton continua ad incitare la sua scuderia facendo sognare i fans, sicuramente con i due sedili così ben occupati la casa tedesca ha i mezzi per tentare l’assalto, soprattutto perché la voglia non sembra affatto mancare.

Sarà un 2023 tutto da gustare, i team adesso sono già tutti al lavoro e l’impressione è che quello che dovrà guardarsi maggiormente le spalle sarà proprio la Ferrari, staremo a vedere ma quel che è certo è che la lotta nel prossimo anno sarà ancora più agguerrita.