Argentina-Arabia Saudita, 1-2 le pagelle e il tabellino della partita

Parte male l’Argentina, 5 minuti di buio sono bastati all’Arabia Saudita per sovvertire il pronostico, risultato clamoroso

L’Argentina inizia il suo Mondiale sfidando l’Arabia Saudita: c’è grande attesa per l’Albiceleste, considerata da molti come favorita per la vittoria finale. Dopo il grande spavento di ieri, con la notizia dell’infortunio di Lionel Messi, la Pulga parte regolarmente dal primo minuto. Il campione del Paris Saint Germain porta in vantaggio i suoi trasformando un calcio di rigore. Il numero 10 sigla anche una doppietta, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Sempre nella prima frazione, il direttore di gara annulla un altro gol con l’ausilio del Var.

Potrebbe interessarti anche >>> Qatar-Ecuador, gesto folle in tribuna: che scandalo – VIDEO

Nel secondo tempo, harakiri Argentina che subisce due gol clamorosi in 5 minuti per il 2 a 1 dell’Arabia Saudita. Messi e compagni approcciano malissimo alla ripresa, subendo quindi due reti che compromettono il risultato.

Argentina-Arabia Saudita le pagelle e il tabellino della partita

Argentina-Arabia Saudita pagelle
Lionel Messi (Foto Instagram)

Bene nel primo tempo come ci si aspettava Lionel Messi, insieme ad Otamendi, Paredes e Al Sharani, complice il risultato comunque sarà difficile andare oltre una piena sufficienza per gli argentini.

Potrebbe interessarti anche >>> Inghilterra-Iran 6-2: le pagelle e il tabellino della gara

A poco dalla fine il risultato non si sblocca nonostante la prestazione del secondo tempo sia andata sempre in crescendo, si aspetta un finale scoppiettante prima di poter dare il pieno giudizio.

Non serve la pioggia di cross portata in area da Di Maria, ormai non esiste davvero una vera favorita soprattutto se, come stiamo vedendo in questo inizio di mondiale, anche le nazioni meno quotate scendono in campo con organizzazione e vendendo carissima la pelle.

ARGENTINA (4-3-3): Martinez 5.5; Molina 5, Otamendi 5, Romero 4 (59′ L. Martinez 6), Tagliafico 5 (71′ Acuna sv); De Paul 5, Paredes 5 (59′ Fernandez 5.5), Papu Gomez 4 (59′ Alvarez 5); Messi 5, Lautaro 5, Di Maria 5.
In panchina: Armani, Rulli, Almada, Alvarez, Correa, Dybala, Foyth, Mac Allister, Lisandro Martinez, Montiel, Palacios, Pezzella, Guido Rodriguez.
Allenatore: Scaloni 3.

ARABIA SAUDITA (4-4-1-1): Al Owais 7; Abdulhamid 6, Tambakti 7, Al Boleahi 8, Al Sharani 7 (99′ Al Breik sv); Al Shehri 9 (78′ Al Ghannam 6.5), Kanno 8, Al Malki 7, Al Dawsari 8; Al Faraj 6.5 (47′ Al Abed 6.5, 88′ Al Amri sv)); Al Buraikan 6.5 (88′ Asiri sv)
In panchina: Al Rubaie, Al Aqidi, Al Abed, Al Amri, Al Dawsari, Al Hassan, Al Najei, Al Oboud, Madu, Otayf.
Allenatore: Renard 9.