Cessione a gennaio: il big dell’Inter è alla porta, Inzaghi deluso

Il mondiale sfumato e la cessione a gennaio: il big dell’Inter è alla porta. La società sta decidendo il da farsi: sono diverse le opzioni che portano all’addio. 

Simone Inzaghi big via Inter
Simone Inzaghi (screen Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Non è sicuramente un buon momento per un big dell’Inter: fuori dal mondiale e con le valigie in mano per esigenze di bilancio (e non solo). Strano destino quello di Joaquin Correa, che nel giro di poco tempo ha dovuto salutare l’Argentina per una tendinite al ginocchio e di conseguenza abbandonare il mondiale di Qatar.

Come se non bastasse, rischia di essere ceduto a gennaio per tre motivi: rendimento non all’altezza della situazione per un investimento da 30 milioni, esigenze di bilancio e l’esigenza di far spazio ad un nuovo giocatore che nei piani della società è futuribile e maggiormente funzionale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Lazio, “adesso è finita!”, Rivelazione shock dell’agente del giocatore

Il big dell’Inter alla porta, cessione inevitabile

Inzaghi Correa via big Inter
Inzaghi Correa (screen Instagram)

Valutazioni in corso, si cerca di capire la soluzione migliore ma al momento è quello più a rischio visto che Dzeko è particolarmente pimpante in quest’ultimo periodo e aspira all’ennesimo rinnovo. L’Inter vorrebbe cederlo per far spazio a Marcus Thuram, in scadenza di contratto con il Borussia Moenchengladbach e valutato anche dal Bayern Monaco.

Il figlio dell’ex difensore di Parma e Juventus è stato convocato da Deschamps e in tempi non sospetti è stato valutato anche da Juve e Milan: per averlo a gennaio servono 10 milioni di euro, un investimento sicuro che potrebbe fare le fortune del club che deciderà di prenderlo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan, in cima alla lista dei desideri un giovane attaccante

10 gol in 15 partite di campionato e 3 in Coppa di Germania, gli sono valsi il volo aereo per gli Emirati e la consapevolezza di poter essere una risorsa importante per la sua nazionale. In attesa di un nuovo volo verso l’Italia o Monaco di Baviera…