F1, problemi assurdi per la Ferrari: la rivelazione di Binotto

Gap che sembra incolmabile quello della Ferrari, a città del Messico spenti tutti gli entusiasmi con le rosse oltre 1 minuto dalla Red Bull

Binotto rivela problemi Ferrari
Binotto e Charles Leclerc (Foto ANSA)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Che il Gran Premio del Messico fosse complicato per le Ferrari lo avevamo capito fin dalle prove libere, poi dalle qualifiche ed infine dalla gara che si è dimostrata sulla falsa riga di tutto il weekend. I problemi delle rosse non sembrano diminuire con l’avanzare della stagione, anzi, man mano che si è andati avanti il gap con Red Bull è sembrato sempre più incolmabile e l’ultima gara dove Verstappen ha concluso con più di un minuto di vantaggio dai ferraristi ne è l’ennesima dimostrazione.

Binotto senza spiegazioni: “Non è questo che pensavamo di dimostrare”

Binotto Problemi Ferrari
Team Ferrari (Foto Instagram)

Nel post gara del caldissimo Gran premio di Città del Messico per la Ferrari è stato come sempre Mattia Binotto a metterci la faccia nell’intervista rilasciata ai microfoni di Sky, come da lui dichiarato ci sarà tanto da analizzare perché le vetture hanno evidenziato limiti davvero enormi, oltre le aspettative.

Potrebbe interessarti anche >>> Formula 1 GP Messico 2022, il risultato della gara: vittoria super per Verstappen, secondo Hamilton. Male le Ferrari

Queste le parole del Team Principal di Ferrari: “Non abbiamo molte spiegazioni, abbiamo avuto problemi fin dalle qualifiche e non è questo quello per cui abbiamo lavorato, dovremo analizzare i dati e scoprire i motivi soprattutto in vista della prossima stagione. Non è questione di gomme, avremmo faticato con qualsiasi strategia.

Potrebbe interessarti anche >>> Formula 1, notizia pazzesca su Max Verstappen: fans scioccati

Parole che non incoraggiano i tifosi che in tanti si sono dimostrati in disaccordo, soprattutto sulle parole spese riguardo la strategia che è sembrata ancora una volta essere il punto più debole di Ferrari. Per il prossimo anno ci si aspetta un salto di qualità soprattutto in quel senso altrimenti non ci sarà vettura che tenga, specialmente contro i preparatissimi antagonisti della Red Bull.

 

Impostazioni privacy