Pazzesco in Italia: aggredito l’allenatore, folle gesto in conferenza

Aggredito l’allenatore durante la conferenza. Ecco che cosa è successo nel post partita di una gara di Lega Pro: scena incredibili. 

Pallone Serie A aggredito l'allenatore
Pallone Serie A (screen Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ancora un episodio discutibile sui campi di calcio italiani. Nel corso di una partita di Lega Pro, alcune tensioni post gara si sono trasformate in un’aggressione ai danni di un allenatore. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, il Cesena di mister Domenico Toscano ha vinto per 3-0 sul campo del Montevarchi, scatenando la clamorosa reazione del tecnico di casa, Roberto Malotti, che ha aggredito il collega lanciandogli una focaccia!

Durante la conferenza stampa, Toscano è stato colpito ad una tempia provocandogli un taglio. Ne è scaturita una successiva diatriba verbale che ha scatenato un parapiglia durato per brevi attimi, comunque antipatici e fuori luogo viste le dinamiche. I dirigenti del Montevarchi si sono immediatamente scusati e ora restano da capire quali possono essere le conseguenze per Malotti, particolarmente nervoso anche per la situazione di classifica deficitaria (terz’ultimo posto).

LEGGI ANCHE >>> Shock Allegri in conferenza: società ammutolita, esonero sempre più vicino

Aggredito l’allenatore: l’oggetto è incredibile

Stadio aggressione allenatore
Stadio aggressione allenatore (screen Instagram)

Il Cesena, invece, viaggia spedito verso le alte vette della classifica e cerca di conquistarsi un posto al sole insieme al Gubbio e all’Entella, due tra le formazioni più accreditate per la promozione. Ad oggi, dunque, la situazione delle due squadre è decisamente opposta, anche se questo non giustifica alcun tipo di violenza che non dovrebbe mai verificarsi in un contesto sportivo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus, la previsione di Caressa diventa un meme: le dichiarazioni fanno il giro del web – VIDEO

La partita, finita 3-0, ha visto protagonisti Udoh, Corazza e Calderoni, autori delle tre firme che hanno permesso agli ospiti di espugnare il campo del Montevarchi.

Impostazioni privacy