Agressione Assago, tra i feriti un calciatore di Serie A: ricoverato in codice rosso

Agressione Assago, tra i feriti un calciatore di Serie A: ricoverato in codice rosso. Momenti di panico questa sera in un centro commerciale di Assago.

Pallone Serie A 22-23
Pallone Serie A 22-23 (screen Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Momenti di ordinaria follia questa sera in un centro commerciale di Assago, dove alcune persone sono state accoltellate senza motivo da un uomo di 46 anni. Secondo ‘Sky’, sarebbero ben 6 le persone coinvolte in questo folle atto di istinto omicida, dove tra i feriti compare anche il difensore del Monza Pablo Marì, accoltellato alla schiena nella dinamica.

Il difensore ex Udinese è ricoverato all’ospedale Niguarda di Milano ed è stato trasportato in codice rosso. Non è in pericolo di vita ed attualmente è cosciente. Sono ancora oscure le dinamiche che hanno portato l’uomo a compiere questo gesto, anche se con il passare dei minuti emergono dei dettagli che propendono per dei disturbi psichici.

LEGGI ANCHE >>> Shock Allegri in conferenza: società ammutolita, esonero sempre più vicino

Agressione Assago, tra i feriti un calciatore di Serie A

Le conseguenze, purtroppo, sono state gravissime: difatti, un uomo di 30 anni è morto, mentre altri sono stati trasportati in ospedale sotto osservazione ma non in pericolo di vita. L’a.d. del Monza Galliani, recatosi all’ospedale, ha rilasciato delle dichiarazioni al Tg2: “Pablo Marì ha avuto una ferita abbastanza profonda che per fortuna non ha interessato gli organi vitali. Ha dei muscoli lesionati e varie lesioni, gli stanno mettendo dei punti. La cosa importante è che non è in pericolo di vita, dovrebbe riprendersi a breve.”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Juventus, la previsione di Caressa diventa un meme: le dichiarazioni fanno il giro del web – VIDEO

Secondo l’ANSA, il 46enne è in cura da un anno a causa di una forte crisi depressiva. La dinamica sembrerebbe stata molto rapida e totalmente casuale: una volta impossessatosi di un coltello trovato in uno scaffale, l’uomo avrebbe accoltellato chiunque gli passasse davanti.