La disidratazione e lo sport: le conseguenze per la salute

Per chi è solito praticare sport bisogna assolutamente evitare il fenomeno della disidratazione per evitare problemi di salute.

Disidratazione sport
Sport (Pixabay)

Per chiunque sia solito praticare sport o comunque attività fisica un aspetto fondamentale è quello dell’idratazione, che permette di reintegrare l’acqua e soprattutto sali minerali che vengono espulsi durante l’attività sportiva per via della sudorazione. Il problema della disidratazione è dunque strettamente legato a quello dello sport, perché durante gli allenamenti si perde inevitabilmente una gran quantità di liquidi. Sul buon equilibrio idrico del nostro corpo influiscono poi anche tanti altri fattori come per esempio l’intensità dell’esercizio fisico e la temperatura dell’ambiente in cui ci si allena, con la disidratazione che può portare a diversi problemi per la salute. Vediamo di seguito quali.

Le conseguenze della disidratazione per chi pratica sport

Disidratazione sport
Sport (Pixabay)

Il nostro corpo è costituito per circa due terzi di acqua. Per quanto riguarda disidratazione e sport, è fondamentale il fattore dell’ambiente e della sua umidità o temperatura, con altri fattori importanti rappresentati inoltre anche dai vestiti che si indossano o dall’eventuale esposizione al sole. Durante lo sport è necessario ricordarsi del bere, in quanto la mancanza di idratazione può portare a diversi effetti negativi per il nostro corpo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Come poter drenare i liquidi con ananas, cetriolo ed equiseto

Alcuni di questi effetti negativi possono consistere ad esempio nell’aumento della concentrazione dei globuli rossi, in un’alterazione della temperatura corporea, nella riduzione dell’afflusso di sangue ai muscoli, e nell’aumento della frequenza cardiaca. In più ad avere un effetto negativo sono anche altri fattori come quelli del sovrappeso e della mancanza di esercizio fisico svolto in maniera regolare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dolci senza zucchero: ecco quelli da dover provare

Per quanto riguarda le conseguenze della disidratazione per chi pratica sport, queste possono essere di vario tipo e gravità. A seconda della quantità di liquidi che sono andati persi durante l’attività fisica si può passare da una semplice riduzione delle prestazioni fisiche a crampi, stanchezza o vertigini. Altri problemi possono poi consistere anche in mal di testa o contratture oltre che nel rischio di incorrere in colpi di calore. Per poter riuscire a mantenere un’ottima idratazione durante l’attività sportiva il consiglio principale potrebbe dunque consistere nel bere acqua durante l’esercizio ad intervalli non superiori ai 20 minuti, il che permetterà anche di aumentare gradualmente l’intensità del determinato tipo di allenamento che si sta svolgendo.

Impostazioni privacy