Champions League, la Uefa: “Niente goal-line technology in Benfica-Juventus”

La gara di questa sera tra Benfica e Juventus di Champions League verrà disputata senza la goal line technology: le motivazioni spiegate dalla Uefa.

Benfica-Juventus goal-line technology
Juventus-Benfica (Instagram – juventus)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Questa sera tornerà la Champions League per la penultima giornata della fase a gironi. In campo anche la Juventus che sfiderà in trasferta il Benfica. Una gara delicatissima per i bianconeri a cui servirà un vero miracolo per il passaggio agli ottavi: oltre a vincere i due incontri rimanenti, difatti, la squadra di Allegri dovrà sperare anche nei risultati delle altre partite. Per quanto riguarda la sfida al Da Luz, la Uefa ha comunicato che non sarà presente la goal line technology.

Champions League, la Uefa comunica: “Niente goal-line technology in Benfica-Juventus”

Benfica-Juventus goal-line technology
Massimiliano Allegri (Riccardo Antimiani – Ansa)

Benfica-Juventus, gara valida per la quinta giornata della fase a gironi della Champions League, verrà disputata senza la goal line technology. A comunicarlo è stata la Uefa attraverso una nota ufficiale sul proprio sito pubblicata poche ore fa.

La ragione, come si legge nel comunicato, sarebbe legata ad un problema legato: alcuni lavori che la squadra portoghese avrebbe commissionato all’Estádio do SL Benfica all’insaputa della federazione. Questi lavori avrebbero reso inutilizzabile il sistema tecnologico adoperato nei casi di cosiddetti “gol fantasma”. Il sistema installato sulla linea di porta non potrà essere sostituito in tempo e la partita verrà disputata senza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato, la priorità del Chelsea non è Ronaldo: in pole un attaccante della Serie A

A valutare le situazioni di “gol fantasma” sarà, dunque, l’arbitro designato per l’incontro, il serbo Jovanovic, che non sarà munito dell’orologio che vibra quando il pallone varca la linea di porta (sistema denominato Hawk-Eye, ossia occhio di falco).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter, Inzaghi conferma: ecco la notizia che tutti i tifosi aspettavano

Non è il primo caso simile, in passato per vari problemi tecnici si sono disputate senza la tecnologia, approvata dall’Ifab nel 2012 ed introdotta nelle varie competizioni calcistiche. In Serie A l’esordio risale alla stagione 2015-16.

Impostazioni privacy