Calcio e calcetto, qual è il rapporto con la salute? Le opinioni degli esperti

Qui in Italia, così come in gran parte del mondo, siamo malati di calcio e calcetto ma sapete qual è il loro reale rapporto con la salute del corpo? Andiamo a scoprire le opinioni dei massimi esperti di settore.

calcio calcetto rapporto salute
Giocare a calcetto (Canva)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

In Italia da molti anni si è fatto spazio un nuovo dio: il pallone. Tutti amiamo guardare le partite della nostra squadra del cuore, andare allo stadio, chiacchierare online e dal vivo dell’ultima gara. Allo stesso modo moltissime persone adorano praticare questo sport: che sia calcio a 11 o calcetto (dove si gioca in 5 in un campo molto più ristretto) poco importa. La cosa veramente rilevante è divertirci con una palla tra i piedi. Ma vi siete mai chiesti qual è il rapporto tra questo sport e la nostra salute? Andiamo a scoprire insieme cosa dicono a riguardo i massimi esperti di settore.

Calcio e calcetto, qual è il rapporto con la salute? Le opinioni degli esperti

Stefano Respizzi, responsabile del Dipartimento di Riabilitazione e Recupero Funzionale dell’Istituto Clinico Humanitas, è recentemente intervenuto sulla questione. L’esperto ha infatti affermato che calcio e calcetto fanno bene alla salute del corpo poiché rafforzano il sistema cardiovascolare e quello muscolare ma bisogna effettuarli in maniera consapevole.

calcio calcetto salute corpo
Azione di gioco calcistica (Canva)

Infatti prima di cominciare una partita ci vorrebbe una preparazione fisica adeguata che punta fondamentale su tre fattori:

  • l’apparato respiratorio deve essere allenato in maniera impeccabile attraverso attività aerobiche come la corsa
  • si necessita di una flessibilità muscolare ed articolare buona e perciò diviene fondamentale lo stretching
  • serve anche la forza e per questo sono molto consigliati allenamenti che rafforzano il vigore dei muscoli

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Corsa in autunno, tutti i consigli per farlo anche quando fa molto freddo

Inoltre prima di esporsi a tale attività fisica andrebbe fatta ogni anno una visita medico sportiva sotto sforzo per controllare l’andamento del cuore. Stefano Respizzi è poi entrato nel discorso dell’età spiegando che dopo i 50 anni sarebbe meglio appendere gli scarpini al chiodo per non sviluppare conseguenze articolari e muscolari.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Tonificare velocemente i glutei: quanti squat fare al giorno

Dieci giocatori su cento si infortunano giocando a calcio ed a calcetto: questo è un dato molto rilevante su cui non bisogna sorvolare. Spesso infatti si chiede troppo al proprio corpo sforzandosi giornalmente o comunque non si attuano i passi che abbiamo elencato in precedenza. In conclusione, sì a calcio e calcetto ma con precauzione ed accorgimenti per migliorare la propria qualità di vita senza rischi.

Impostazioni privacy