ATP 250 Napoli, che figuracce: le denunce dei tennisti

Non c’è tregua per il torneo Atp 250 di Napoli: altro imprevisto dopo la sospensione per impraticabilità di campo della settimana scorsa

Atp Napoli 250 Nardi sospeso match
(Foto Instagram)

La notizia della figuraccia della settimana scorsa del torneo Atp 250 di Napoli ha fatto il giro del mondo. Le partite di qualificazione, infatti, sono state rinviate a causa dell’impraticabilità dei campi, per le intense precipitazioni avvenute nei giorni precedenti all’inizio delle partite previste. I campi, infatti, realizzati appositamente per il torneo, hanno mostrato diverse problematiche tanto da non essere considerati agibili. Le partite di venerdì 14, sabato 15 e domenica 16 ottobre sono infatti state rinviate a questa settimana.

Atp 250 Napoli, non c’è pace: altra figuraccia agli occhi del mondo

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luca Nardi (@luca___nardi)

Nei giorni scorsi è stato prodotto un nuovo manto che è arrivato direttamente a Firenze per poter garantire il regolare svolgimento del torneo. È stato sistemato e testato ed è arrivato l’ok anche dal supervisore dell’Atp. Per recuperare i giorni persi il programma del tabellone delle qualificazioni è stato anticipato così da poter garantire il regolare svolgimento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tennis, ultim’ora Jannik Sinner: tifosi in visibilio, notizia super

I problemi, però, non sono terminati. Nel match di ieri, infatti, con il campo l’italiano Luca Nardi contro il francese Corentin Moutet, sono emerse nuove falle: il match è stato sospeso dopo appena quattro game per l’eccessiva scivolosità del campo dovuta all‘umidità. Inizialmente si pensava che il problema fosse circoscritto solo in una particolare zona di campo, ma con il passare dei punti si  notato che fosse più esteso. Per questo i due giocatori si sono rifiutati di proseguire.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Djokovic fa 90 e spaventa i rivali: dichiarazioni inattese, che delirio

La partita è quindi stata spostata alla giornata di oggi, mercoledì 19 ottobre, ma si aprono scenari davvero inquietanti per il prosieguo del torneo. Tante partite dovranno essere disputate in orario serale e se il problema dovesse ricrearsi il rischio di ulteriori rinvii potrebbe essere molto alto. Nelle prossime ore, inoltre, è atteso l’arrivo di Matteo Berrettini, testa di serie numero 2 del torneo.

Impostazioni privacy