Formula 1, notizia bomba per Lewis Hamilton: tutto stravolto

Comincerà già da Austin la rivoluzione della Mercedes, per Lewis Hamilton subito aria di test in vista della prossima stagione

Hamilton macchina 2023
Toto Wolff e Lewis Hamilton (Foto di Clive Mason per Getty Images)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Il Mondiale di Formula1 dopo la conquista del titolo da parte di Max Verstappen sembrava essere terminato ma non sarà affatto così, senza nulla più per cui competere sono tante le scuderie che pensano già a costruire la prossima stagione, la più avanti con il lavoro sembra essere proprio la Mercedes, tante novità saranno inserite in Texas e la gara potrebbe rivelare fin da subito se per la prossima stagione ci sarà ancora una volta da stare in guardia da Lewis Hamilton.

Mercedes correrà col nuovo pacchetto aereodinamico, anticipo sul 2023?

Hemilton macchina 2023
Max Verstappen e Lewis Hamilton (Foto Instagram)

Non sarà da sottovalutare l’esito del Gran Premio di Austin in cui la Mercedes scenderà in pista mostrando un anticipo di quella che sarà la macchina del 2023, in questo anno in cui i tedeschi non hanno mai avuto la sensazione di competere all’altezza di Red Bull e Ferrari si è pensato molto al futuro e le prime novità promettono molto bene.

Potrebbe interessarti anche >>> Formula 1, titolo a rischio per Max Verstappen: rivelazione spiazzante

A rivelarlo è stato Andrew Showlin, uno dei capotecnici di scuderia, queste le sue parole: “Dal Texas inizieremo lo sviluppo del nostro ultimo pacchetto aereodinamico, un’evoluzione sulla quale abbiamo lavorato tantissimo in fabbrica ed in galleria del vento, sembra che le modifiche apportate saranno estremamente redditizie.

Potrebbe interessarti anche >>> F1, svelato il grande problema di Hamilton: fans turbati

Un augurio soprattutto per Lewis Hamilton che è a caccia disperata del suo ottavo mondiale, quello che lo metterebbe nell’olimpo dei piloti senza dividere il posto con nessuno, la strada da fare però sarà tanta, ma con la Ferrari che zoppica e la Red Bull a rischio di pesanti restrizioni l’occasione è più ghiotta che mai.