Formula 1, scossone nel paddock: arriva la richiesta shock di Max Verstappen

Ancora caos in Formula 1, l’ultima notizia scuote il paddock: arriva l’incredibile richiesta di Max Verstappen. Tutti sconvolti.

Formula 1 scossone richiesta Max Verstappen
Max Verstappen (Foto da Instagram)

In Formula 1 c’è grande tensione: la FIA sta sorprendendo tutti (per usare un eufemismo) con decisioni alquanto inusuali e soprattutto sembra non esserci uniformità di giudizio. Come se non bastasse, la vicenda legata al Budget Cap ha scosso il paddock. Come confermato da un comunicato ufficiale della Federazione, Red Bull ha violato il tetto massimo di investimenti voluto proprio dalla FIA e adesso dovrebbe ricevere qualche sanzione.

Non si conosce però l’entità del “danno” né tantomeno la strada che intende intraprendere l’organo principale del F1. Max Verstappen, nel frattempo, si è laureato campione del mondo per la seconda volta. L’olandese ha vissuto un Mondiale da sogno e ha distrutto la concorrenza con prestazioni paurose. L’ultima sua richiesta, però, ha scioccato veramente tutti.

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

F1, scossone nel paddock: arriva la richiesta di Max Verstappen

F1 comunicato FIA reazione Red Bull
Max Verstappen (Foto da Instagram)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Caso Red Bull, ultim’ora scioccante: rivelazione bomba

Max Verstappen, dopo l’evento di Suzuka, ha deciso di proporsi come tester per pneumatici da bagnato estremo. In Formula 1, da qualche anno, ci sono tantissime difficoltà quando piove. Spesso e volentieri, le gomme si dimostrano non adatte ai circuiti e si finisce per interrompere la gara con una bandiera rossa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> F1, svelato il grande problema di Hamilton: fans turbati

Forse potremmo organizzare più giornate di test sul bagnato e lavorare insieme, per cercare d trovare pneumatici migliori per avere l’opportunità di guidare sul bagnato e non fare sempre solo due giri con l’estrema per poi passare sull’intermedia“: l’olandese, quindi, ha proposto più test per migliorare la situazione gomme. Il campione del mondo ha anche rivelato che in appena un giro, c’è stata una differenza prestazionale di 5 secondi tra la gomma da bagnato e l’intermedia.

Impostazioni privacy