Betis-Roma per restare in Europa, Mourinho sorprende in attacco!

Josè Mourinho sarà costretto agli straordinari, per restare aggrappati all’Europa League c’è solo un risultato ma saltano due top player

Betis Roma fuori titolari
Josè Mourinho (Ansa)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

La Roma è pronta dopo solo una settimana a ritrovare il Betis, questa volta però non sarà la cornice da oltre 63 mila tifosi dello stadio Olimpico ad accompagnare la squadra, in terra andalusa Mourinho e i suoi giocatori dovranno comunque trovare la forza di portare a casa i 3 punti, almeno per sperare in un secondo posto che comunque complica le cose. Durate la conferenza stampa di ieri sono emersi particolari interessanti che riguardano lo schieramento in campo, Mourinho probabilmente tenterà il tutto per tutto mischiando le carte in tavola agli avversari, fuori due big dall’11 iniziale.

Niente Belotti ed El Shaarawy, ancora fiducia a Tammy Abraham nonostante le difficoltà

Betis Roma fuori titolari
Tammy Abraham (Ansa)

Il giocatore inglese è in un momento più difficile che mai, una percentuale altissima di expected goals non tramutati pesano sicuramente sulle economie della squadra, per Josè Mourinho tuttavia non è un problema e come dichiarato in conferenza non partiranno titolari i sostituti, tutto fa quindi pensare che sarà ancora Tammy Abraham a vestire la maglia da titolare.

Potrebbe interessarti anche >>> Francesco Totti, arriva la rivelazione inattesa: italiani sorpresi

Nella partita contro il Betis è vietato perdere, a meno che non si voglia lasciar passare l’Europa League per concentrarsi solo sul campionato, lo Special One tuttavia ama competere in Europa e tutto fa pensare che starà lavorando per la vittoria ad ogni costo.

Potrebbe interessarti anche >>> Mourinho balza sulla sedia, situazione davvero incredibile per la Roma

Senza Dybala in campo sarà improbabile una partenza senza attacco, così come è successo contro l’Inter, anche Shomurodov non è mai stato tra i preferiti, l’inglese quindi resta avanti nelle quotazioni e chissà che sarà proprio questa estrema fiducia la spinta necessaria per ritrovare il goal. Se lo augurano i tifosi, se lo augura Mourinho, se lo augura lo stesso Abraham che orami mostra evidenti i segni della sofferenza a causa delle ripetute occasioni perse.