F1, caos FIA: errore clamoroso a Suzuka, i dettagli

A Suzuka succede l’incredibile, la decisione della FIA ha scombussolato tutte le scuderie, Verstappen non doveva incoronarsi campione!

Verstappen errore fia
Max Verstappen (Foto Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

E’ successo l’incredibile nel breve e concitato Gran Premio di Suzuka, alla fine è stata la Red Bull ad esultare a pieno per il doppio podio e la vittoria del Mondiale, non era però preparata la scuderia che non aveva fatto i conti con le modifiche avvenute quest’anno al regolamento. Grande confusione nel finale quando la scoperta di aver vinto il Mondiale con 4 Gran premi di anticipo è arrivata come un fulmine a ciel sereno, sono incredibili i motivi per cui è potuta succedere una cosa simile.

Red Bull a punti pieni nonostante il Gran Premio a metà! Decisione inaspettata

Verstappen Errore Fia
Max Verstappen Word Champions (Foto Instagram)

Tutti i team erano convinti che per la Red Bull non fosse ancora arrivato il momento di festeggiare, la gara di Suzuka corsa a metà tra stop e safety car non aveva convinto le scuderie che arrivate alla fine erano tutte in accordo sul fatto che non sarebbero stati calcolati i punteggi pieni, cosi come da regolamento, o almeno questo sembrava.

Potrebbe interessarti anche >>> Red Bull, arriva il verdetto della FIA: pazzesco in Formula 1

La FIA invece ha deciso di considerare la gara come completa, a quanto pare però la recente modifica del regolamento era sfuggita a tutti, Red Bull compresa che si è trovata quindi piacevolmente sorpresa dall’annuncio della vittoria del mondiale, notizia appresa solo quando Verstappen è stato chiamato dalla direzione per il consueto discorso del vincitore del titolo iridato.

Potrebbe interessarti anche >>> F1, tragedia sfiorata a Suzuka: team radio shock tra Leclerc e il muretto

Nel complesso cambia veramente poco, la Red Bull per quest’anno aveva già messo in tasca il mondiale, adesso resta solo da vedere cosa succederà per il prossimo, soprattutto ora che è stato confermato dalla FIA lo sforamento del Budget Cap, intanto però è bene godersi il momento, soprattutto per il giovane pilota Olandese che ad opinion comune ha strameritato il traguardo raggiunto.