Red Bull, arriva il verdetto della FIA: pazzesco in Formula 1

Red Bull, ci siamo: arriva il tanto atteso verdetto della FIA dopo gli incredibili fatti emersi nel corso dei mondiali. 

Max Verstappen
Max Verstappen (screen Instagram)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Finalmente ci siamo: dopo una lunga attesa è arrivato il giorno 10 ottobre. La Fia, la settimana scorsa, doveva pronunciarsi sul caso Budget Cap: la Federazione ha però deciso di spostare tutte le comunicazioni al lunedì dopo il Gran Premio del Giappone.
A Suzuka, per dovere di cronaca, Max Verstappen ha nuovamente dominato e si è anche laureato matematicamente campione del mondo. Anche l’olandese, però, aspetta con ansia il verdetto finale

POTREBBE INTERESSARTI DI F1 –> Caos Red Bull, folle annuncio sulle sanzioni: tutti sconvolti

Formula 1, arriva il verdetto della FIA: il comunicato

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Max Verstappen (@maxverstappen1)

“Un processo lungo e complesso”: così è stata definita la questione Budget Cap dalla Federazione Internazionale dell’automobile. In caso di infrazioni gravi, con grossi investimenti rispetto al tetto massimo fissato dalla Fia, in casa Red Bull rischiano l’esclusione dal campionato, riduzioni di punti nelle due classiche, sospensioni e soprattutto limitazioni per il prossimo anno.

POTREBBE INTERESSARTI DI F1 –> F1, l’ammissione di Binotto gela i tifosi: sta per succedere

Come riporta ‘Sky Sport’, che cita un’esclusiva del ‘Daily Mail’, sarebbe stata riscontrata una “violazione minore” per la Red Bull inerente una violazione “minore” del tetto di spesa fissato per il 2021. Per l’Aston Martin, invece, si parla di infrazione “procedurale“ e per entrambe è prevista solamente una multa.

Questo il comunicato emesso dalla FIA intorno alle 17.20:

Squadre in regola: Mercedes, Ferrari, McLaren, Alpine, AlphaTauri, Alfa Romeo, Williams, Haas;
Squadre in violazione procedurale: Aston Martin
Squadre in violazione procedurale e con infrazione di spesa minore: Red Bull”.
La FIA deve ancora decidere la sanzione appropriata nei confronti di Aston Martin e Red Bull. Le violazioni procedurali possono comportare sanzioni pecuniarie e/o penalità sportive minori come specificato nel regolamento finanziario.”