Leclerc: parole di fuoco sulla questione Budget Cap

La Fia ha rinviato al 10 ottobre la sentenza sul caso Budget Cap che ha coinvolto la Redbull per quanto riguarda il Mondiale 2021

Charles Leclerc dichiarazioni scioccanti budget cap
Charles Leclerc (Foto IG)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Ancora nessuna sentenza sul caso Badget Cup, la questione riguardante la Redbull, Aston Martin e un altro team che avrebbero sforato i limiti di spesa nella stagione 2021. La decisione della Fia era attesa per ieri, mercoledì 5 ottobre, ma è arrivato un nulla di fatto. La Federazione, infatti, ha fatto slittare l’esito a lunedì 10 ottobre. Non resta quindi che attendere e vedere quali provvedimenti vengano presi nel caso in cui l’accusa venisse dimostrata. La Fia ha aggiunto che non rilascerà ulteriori dichiarazioni prima della data della sentenza per evitare speculazioni.

Leclerc duro: “Se sbagli devi essere punito, ma non giudico io”

leclerc badget cup dichiarazioni sentenza
Charles Leclerc (Foto Instagram)

Intanto il circus dopo il Gran Premio di Singapore vinto da Perez domenica scorsa, è sbarcato in Giappone dove i team scenderanno in pista per la gara di domenica 9 ottobre alle ore 7 italiane. Max Verstappen ha un match point per assicurarsi il titolo mondiale che comunque è solo questione di settimane. Il pilota olandese ha dimostrato di essere il migliore quest’anno, dominando per tutta la stagione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> F1, penalità assurda per Max Verstappen: annuncio sorprendente

Intanto da Suzuka i piloti hanno incominciato a tenere le loro consuete interviste pre weekend. Tra coloro che hanno parlato ai microfoni c’è anche Charles Leclerc che ha conquistato il secondo posto a Singapore pur partendo dalla pole position. Il pilota monegasco è convinto che la Ferrari possa dire la sua in terra nipponica, anche grazie alla grande solidità della vettura.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Formula 1, caso Red Bull: decisione scioccante della FIA

Leclerc ha poi detto la sua sulla questione Budget Cup sottolineando che chi sbaglia deve essere punito e che è normale che se si spende di più aumentano le possibilità di vittoria. Il pilota della Ferrari però si è detto fiducioso nel lavoro della Fia e in una punizione esemplare qualora qualcuno non avesse rispettato le regole.

Impostazioni privacy