Dimagrire con il salto della corda: risultati strabilianti in appena 8 settimane

Il salto della corda non è solamente un gioco da fare da piccoli ma un vero e proprio esercizio fisico che può aiutare a dimagrire. Ecco dunque un programma completo per vedere i risultati in appena 8 settimane.

salto corda dimagrire
Salto della corda (Canva)

PER NON PERDERTI NESSUN AGGIORNAMENTO SEGUICI SUL NOSTRO INSTAGRAM

Chi da bambino o bambina non ha mai provato a saltare la corda? Da soli o in compagnia era uno spasso nonché un allenamento ottimale per il fisico. Difatti non bisogna ridurre questa pratica a un puro divertimento poiché riesce a tenerci in forma in modo strabiliante e favorisce anche il dimagrimento. Quindici minuti di salto alla corda fa perdere circa 200 calorie: un numero esorbitante. Inoltre migliora in modo ingente la circolazione sanguigna, allena cuore e polmoni e aumenta sia il senso di resistenza che l’equilibrio. Occhio però a non sottovalutare questa attività: non si può pretendere infatti di allenarsi per mezz’ora la prima volta. Bisogna procedere a step e proprio per questo vi mostriamo un programma d’allenamento perfetto per vedere i risultati appena dopo 8 settimane. 

Dimagrire con il salto della corda: risultati strabilianti in appena 8 settimane

Quest’attività motoria però non è adatta a tutti: è infatti fortemente sconsigliata agli individui in condizioni di obesità, di ipertensione, a chi soffre di tendinite, alle donne in gravidanza, e chi ha problemi di ernia o infortuni alle ginocchia.

saltare corda dimagrire programma
L’allenamento in questione (Canva)

Inoltre raccomandiamo prima di iniziare questo ciclo di allenamento di ascoltare il parere del proprio medico curante in modo che conosciate anche le controindicazione per il vostro stato di salute.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Corsa, il programma perfetto per i principianti: dura appena 6 settimane

Si inizia nella prima settimana (allenandosi almeno 5 volte) con un’ attività di 10 minuti. Il tempo sotto sforzo e quindi di salto alla corda sarà di 10 secondi mentre avete soltanto 20 secondi di riposo. Fate balzi piccoli e non alti dato che la contrazione del muscolo deve essere abbastanza breve. Nella seconda e terza settimana aumentate il tempo di salto a 20 secondi e diminuite quello di riposo a 15 allenandovi per 15 minuti totali.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Corsa in autunno, tutti i consigli per farlo anche quando fa molto freddo

Per quanto riguarda la quarta, la quinta e la sesta settimana incrementate ancora il livello di sforzo: 20 minuti totali di allenamento con 30 secondi sotto sforzo e 15 di riposo. Infine arrivate all’ultima soglia nella settima e nell’ottava settimana: 30 minuti di attività fisica totale saltando la corda per un minuto consecutivo e riposandovi solamente per 10 secondi. Se dopo questo livello capite che avete ancora resistenza e volete spingervi oltre, optate per allegare alle vostre caviglie dei pesi.

Impostazioni privacy